,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Asl. Colon retto: parte il primo screening provinciale

Asl. Colon retto: parte il primo screening provinciale.

Dal mese di maggio partirà nella Asl di Olbia il primo screening provinciale per la diagnosi precoce  del tumore del colon retto; saranno 18.503 gli uomini e 18.943 le donne residenti nel territorio di competenza della Asl di Olbia, di età compresa fra 50 e 69 anni, che riceveranno l’invito per ritirare il kit per l’esame del sangue occulto nelle feci nella Farmacia di fiducia, e dovranno riconsegnarlo nel laboratorio dell’ospedale dove verrà eseguito il test. “Un programma organizzato di screening di popolazione è un programma di sanità pubblica che si rivolge ad una fetta della popolazione, considerata a particolare rischio, alla quale è attivamente offerto un test di screening di facile esecuzione, innocuo, ripetibile, al fine di selezionare la popolazione positiva al test da sottoporre ad ulteriori e più sofisticate indagini diagnostiche”, spiega Maria Piga, responsabile degli Screening per la Asl di Olbia. “Ciò può consentire di cogliere una malattia pre-tumorale o tumorale nelle sue prime fasi di sviluppo, in modo da garantire un tempestivo intervento terapeutico”. Se il test dovesse risultare negativo la persona riceverà una comunicazione a casa; verrà poi richiamata dalla Asl di Olbia dopo due anni per ripetere il test. Se il test dovesse risultare positivo (presenza di sangue occulto nelle feci), la persona sarà contattata dal Centro Screening della Asl di Olbia e il paziente sottoposto ad un esame endoscopico del colon al fine di rilevare la presenza di eventuali lesioni tumorali che, se di aspetto benigno e asportabili, verranno rimosse nel corso dell’esame, se con caratteristiche di malignità il paziente verrà invitato a seguire altri trattamenti più idoneo. In questo percorso il paziente verrà seguito in tutto il percorso di approfondimento diagnostico.

Pubblicato da il 10 Aprile 2012. Archiviato in Attualità. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.