,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

CGIL: Il 28 settembre sciopero del pubblico impiego

CGIL: Il 28 settembre sciopero del pubblico impiego.

Il 28 settembre scenderanno in piazza anche i lavoratori galluresi toccati da una pesante e perniciosa ristrutturazione degli Enti presenti nel territorio che tocca rassetto complessivo della presenza dei servizi e della occupazione nel territorio gallurese”. Lo scrive Luisella Maccioni, segretaria territoriale della GCIl Funzione Pubblica della Gallura. “Da qualche tempo stiamo denunciando il completo ridimensionamento della presenza dei servizi statali in questo territorio: dalla nuova individuazione della geografia giudiziaria con la soppressione delle Sedi distaccate di Olbia e di La Maddalena, al riposizionamento della Difesa alla Maddalena, dalla chiusura per referendum della Provincia di Olbia-Tempio, alla rimodulazione dell’offerta Sanitaria, dal ridimensionamento degli istituti previdenziali (Inps, Inpdap e Inail) alla ipotesi di cancellazione di ogni autonomia programmatoria del territorio e ancora dalla accorpamento a Sassari dell’Agenzia Entrate di Tempio”. Per far comprendere le conseguenze della “scure delle politiche liberiste, prima del Governo Berlusconi ora del tecnico Monti”, la Maccioni snocciola alcuni numeri: “100 lavoratori in esubero alla Difesa di La Maddalena, 150 lavoratori in mobilità per la chiusura della Provincia di Olbia, 22 lavoratori dell’Agenzia Entrate Tempio”. Un quadro che “se non governata adeguatamente può portare ad una gravissima situazione sociale: in pratica un ulteriore calo della occupazione in Gallura con il contestuale impoverimento della società gallurese ed un abbassamento sostanziale del sistema dei servizi pubblici nel territorio”.

(Sabato 22 settembre 2012)

Pubblicato da il 22 Settembre 2012. Archiviato in Attualità. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.