,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

CNA. Uno studio per l’emergenza turistica e nuove opportunità per l’internazionalizzazione e la destagionalizzazione

(Redazione) – Uno studio della Cna sarda per affrontare l’emergenza turistica determinata dal coronavirus e per cogliere nuove opportunità e fare scelte strategiche. “Avviata la fase 2 mentre comincia a delinearsi l’entità dell’impatto economico di questa crisi dobbiamo iniziare a interrogarci sin da ora per costruire su basi più solide e la ricostruzione della nostra economia”. Secondo Pierpaolo Piras e Francesco Porcu, presidente e segretario regionale della Cna Sardegna, “la Sardegna dovrà ricominciare valorizzando uno dei settori più strategici, ovvero il turismo cogliendo fino in fondo le profonde trasformazioni e i bisogni nuovi che il covid 19 imporrà alla domanda e all’offerta turistica. La pandemia assesterà un duro colpo al turismo low cost e di massa, orientando i flussi turistici verso destinazioni a bassa densità turistica dove trascorrere una vacanza sicura. Attrezziamoci ora – continuano Piras e Porcu per riconfigurare e potenziare la qualità e l’offerta del nostro sistema turistico. La Sardegna è la méta ideale per cogliere le opportunità e i nuovi bisogni – che non svaniranno  con il virus, erano già presenti e si rafforzeranno negli anni a venire; può offrire ampi spazi , una natura incontaminata, centinaia di piccoli borghi: tutto questo può essere messo al servizio dei tanti turismi : esperienziale, storico culturale, sportivo, naturalistico, religioso, enogastronomico; Possiamo aumentare la competitività del nostro sistema potenziando e diversificando l’immagine del territorio in un’ottica di maggiore internazionalizzazione e destagionalizzazione  superando i limiti un’offerta ancora troppo concentrata su “sole e mare”. Per questo motivo il Centro studi della Cna sarda ha elaborato un dettagliato dossier che evidenzia i punti di debolezza del nostro sistema turistico ed elabora una serie di proposte e strategie per riconfigurare il sistema dell’offerta sui nuovi bisogni valorizzando i nuovi asset su cui puntare per attrare nuovi flussi turistici. (1-continua)

Pubblicato da il 22 Maggio 2020. Archiviato in Attualità,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.