,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

GAZZETTA dalla DIOCESI della GALLURA. Mercoledì 8 aprile, notizie religiose

Il senso della Pasqua. “Il Maestro dice: Il mio tempo è vicino; farò la Pasqua da te con i miei discepoli”. Questa frase del Vangelo di oggi ci fa sentire con particolare intensità quanto la Pasqua, questa Pasqua riguarda la nostra vita. Questa Parola di Gesù nel testo evangelico di questo Mercoledì Santo ci rivela il Suo profondo desiderio: fare Pasqua da me, da te. Se glielo permettiamo Pasqua non sarà solo una ricorrenza; Pasqua non saranno solo riti solenni e suggestivi, importanti certo e necessari, ma che non ci toccano il cuore e non smuovono la vita; se Gli permettiamo di fare Pasqua da noi sarà un vero «passaggio» verso la vita evangelica vera, verso una vita credente reale, verso una esistenza consacrata a Dio e donata ai fratelli”. (Padre Massimo Terrazzoni, monastero benedettino Mater Dei, Olbia)

Precetto Pasquale del vescovo per gli studenti. Oggi pomeriggio di mercoledì 8 aprile, Mercoledì Santo, alle ore 17:00, il vescovo mons. Sebastiano Sanguinetti ha celebrato il Precetto Pasquale per studenti e docenti della Diocesi. La Messa è stata celebrata nella cappella del Seminario di Tempio del quale è rettore, don Rinaldo Alias, ed è stata trasmessa in streaming su facebook. Chi non l’avesse ascoltata in diretta può seguirla in differita. (Red)

Conferenza Episcopale Sarda (CES). Settimana Santa 2020, Celebrazioni in diretta streaming e radiotelevisiva. (dal comunicato stampa) – La Settimana Santa 2020 è caratterizzata da numerose novità liturgiche legate al contenimento del contagio da Covid-19. Così come stabilito delle indicazioni della Conferenza Episcopale Italiana, tutti i riti si svolgeranno «senza concorso di popolo ed evitando concelebrazioni» ma in modo che anche in tempo di emergenza e di quarantena il «momento più importante dell’anno liturgico» sia vissuto nella maniera più intensa e partecipata. I Vescovi della Sardegna si sono adoperati per garantire la trasmissione in diretta delle celebrazioni, con il supporto dei mezzi di comunicazione e delle nuove piattaforme social. Per quanto riguarda la Diocesi di Tempio – Ampurias, questo è il calendario con gli orari delle varie celebrazioni. Il Vescovo mons. Sebastiano Sanguinetti presiederà le celebrazioni del Triduo pasquale e della Pasqua di Risurrezione nella Cattedrale di San Pietro a Tempio Pausania. Giovedì Santo la Messa in Coena Domini avrà inizio alle 17: Venerdì Santo l’Azione Liturgica della Passione e Morte del Signore è prevista per le 15:30. Il giorno seguente, la Veglia Pasquale avrà inizio alle 20:30. La Domenica di Pasqua la celebrazione eucaristica sarà alle 10:00. Sarà possibile seguire le celebrazioni su Gallura TV e RadioTelegallura. Disponibile anche la diretta streaming dalla pagina Facebook del Vicariato urbano Tempio Pausania e dalla pagina di Gallura Live.

Domani, Giovedì Santo in cattedrale a Tempio. Il programma di questa Settima Santa prevede, a Tempio, in cattedrale, domani alle ore 10:00, la benedizione dell’olio del battesimo, della cresima, dell’ordine sacro e dell’unzione degli infermi e nel pomeriggio alle 17:00, la lavanda dei piedi e la Messa in Cena Domini, sempre in cattedrale. (Red)

Niente Iscavamentu e Incontru in tempi di coronavirus. Già in questi venerdì di Quaresima in molte parrocchie della diocesi la Via Crucis, fatta dai preti senza fedeli – viene trasmessa via social; così sarà anche per i riti del Giovedì Santo e per il giorno di Pasqua. Quello che non ci sarà quest’anno invece sono le tradizionali processioni di s’Iscavamentu, il venerdì Santo e s’Incontru la mattina di Pasqua. Momenti questi, non solo fortemente religiosi ma anche identitari in tanti nostri paesi. (CR)

Chiese chiuse? I parroci galluresi s’arrangiano … – Impossibilitati ad avere i loro fedeli in chiesa, i parroci dei nostri paesi galluresi stanno procedendo con un Sant’Arrangiati ammirevole, utilizzando i canali social; chi contando sulla collaborazione di qualche parrocchiano, chi con pionieristici fai-da-te. E con risultati tecnici non particolarmente apprezzabili, quantomeno fino a poche settimane fa, quando avevamo ancora tutti un palato particolarmente raffinato della tecnologia hi-fi. Oggi, quello che conta, è la sostanza, e per molti fedeli, quantomeno vedere la sagoma del proprio parroco sul piccolo display del telefonino e sentirne la voce, è di grande conforto. Tutti i parroci della diocesi della Gallura (vescovo compreso), domenica scorsa, quella delle Palme, hanno celebrato Messa e fatto Benedizione via social. Qualcuno anche portandosi sulle terrazze delle canoniche con tanto di altoparlanti, come ad esempio don Romolo Fenu a Cannigione, o don Efisio Coni a Luogosanto. Altri in maniera più singolare, come don Alessandro Cossu, parroco di San Teodoro che a bordo di un pick-up ha girato il paese, pregando e benedicendo i compaesani. (Claudio Ronchi)

Pubblicato da il 8 Aprile 2020. Archiviato in Brevi,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.