,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

GAZZETTA della DIOCESI della GALLURA di mercoledì 24 giugno, notizie religiose

Oggi festa patronale di Cannigione. Il parroco don Romolo Fenu insieme al Comitato Festa Patronale informano, “con profondo dispiacere difficoltà”, che, a causa della pandemia, per le norme igienico sanitarie nonché per “la crisi economica che coinvolge anche la nostra comunità”, la festa patronale di San Giovanni Battista si svolgerà nel seguente modo: oggi, mercoledì 24 giugno, verrà celebrata la Messa solenne alle 19:00 presso la piazza della Chiesa. Seguirà la supplica e l’affidamento della comunità del Cannigione a San Giovanni battista. Alle ore 21:00 il simulacro del santo patrono, accompagnato dal parroco e dal comitato, transiterà per le vie del borgo fino al porto dove don Romolo impartirà una solenne benedizione. (CR)

“Fame, una conversazione con Papa Francesco”, il libro del giornalista RAI Gianni Garrucciu. Venerdì 26 giugno, a Olbia, nella piazza Nostra Signora de La Salette, alle 19 e 30, verrà illustrato per la prima volta in Sardegna “FAME, una conversazione con Papa Francesco”, un libro scritto dal giornalista Gianni Garrucciu in dialogo con Papa Francesco. La presentazione del libro vedrà la partecipazione di mons. Sebastiano Sanguinetti, vescovo di Tempio Ampurias, del sindaco di Olbia Settimo Nizzi, di don Gianni Sini, parroco della parrocchia di N. S. de La Salette che coordinerà i lavori e dell’autore. Il volume, edito da “San Paolo”, indaga il tema fondamentale della vita del pianeta stimolando il lettore, penetrando acutamente nei più sottili anfratti della riflessione sulla malnutrizione, sulla insicurezza alimentare, sulle migrazioni e sui suoi paradossi.

 (Red)

Vent’anni fa il Giubileo del 2000: Giubileo degli artigiani a Calangianus; Mariolino Aresu di Palau lettore. Il 19 marzo dell’anno 2000 si svolse a Calangianus il Giubileo diocesano degli artigiani. Non a caso scelta Calangianus definita dal vescovo Paolo Atzei “operosa cittadina, simbolo dei lavori artigianali”. Il 25 marzo 2000, a Palau, nella chiesa di Nostra Signora delle Grazie, il vescovo Paolo Atzei conferì a Mariolino Aresu, sposato, il ministero del Lettorato. Sul presbiterio, oltre al parroco don Salvatore Matta, erano presenti don Nino Dessole, don Salvatore Careddu, don Luigi Iannone, don Domenico Degortes e l’allora diacono Paolo Pala che nel settembre successivo sarebbe stato ordinato sacerdote (per diventare poi due anni fa parroco di Palau). (3- continua) Claudio Ronchi

Pubblicato da il 23 Giugno 2020. Archiviato in Brevi,Cultura,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.