,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

GAZZETTA della DIOCESI della GALLURA di sabato 17 ottobre, notizie religiose

Riprese le attività catechistiche; ancora incertezza per le Cresime. Pur tra molte difficoltà, tra prescrizioni e precauzioni dovute alla pandemia, in quasi tutte le parrocchie della Diocesi sono riprese, in questi giorni, le l’attività catechistiche, e molti parroci hanno fissato le date delle prime confessioni e della prime comunioni, quelle che si sarebbero dovute svolgere tra maggio e giugno. C’è comunque incertezza vista la situazione sanitaria che si sta vivendo. Per quanto riguarda le cresime, sia quelle che si sarebbero dovute amministrare in primavera che quelle autunnali, il vescovo, monsignor Sebastiano Sanguinetti, sta procedendo ad allestire un nuovo calendario che potrebbe confermare qualche data e indicarne di nuove. La prudenza del vescovo è legata ovviamente alla incertezza della situazione sanitaria in Italia e in Sardegna.

Madonna che scioglie i nodi, Novena a Cannigione. Da lunedì 12 ottobre, nella chiesa parrocchiale di San Giovanni Battista, a Cannigione, è iniziata la preghiera comunitaria della Novena alla Madonna che scioglie i nodi.

A Olbia sorgerà una Chiesa ortodossa. Lo scorso 14 ottobre, il consiglio comunale di Olbia ha votato all’unanimità dei presenti per l’assegnazione di un’area comunale di circa 3000 m² per la realizzazione di un edificio di culto ortodosso, da parte della comunità romena abitante in città e nei paesi vicini. La Chiesa ortodossa sorgerà in zona San Nicola.

Presto a La Maddalena la Cittadella della Carità. Il parroco di La Maddalena, don Andrea Domanski, ha informato che entro quest’autunno, a Due Strade, sarà inaugurata la Cittadella della Carità, un’iniziativa della comunità cristiana maddalenina a favore dei più bisognosi. Sotto la sua direzione e del vice, don Davide Mela, opereranno non solo le due Caritas cittadine, di Santa Maria Maddalena e Moneta, ma anche le suore vincenziane e alcune associazioni di volontariato. Oltre agli aiuti in termini alimentari e di vestiario, la Cittadella della Carità svolgerà funzioni di educazione, formazione e sostegno morale alle persone e alle famiglie. Alla base della attività ci sarà, “la carità cristiana, secondo gli insegnamenti di San Giovanni Paolo II”, ha spiegato il parroco, don Andrea. L’ingresso della Cittadella sarà in via Morosini, con i locali di piano terra e del piano superiore adeguati alla funzione e si estenderà all’ex sede della Società Ciclistica Isolana e ai locali posti dietro la Chiesa, quelli per alcuni anni abitati dall’ex viceparroco don Albert Guevara, oggi parroco di Stella Maris in Olbia. A ciò si aggiungerà la Casa d’Accoglienza, Suor Nicoli, attualmente ancora chiusa per problemi – risolti recentemente – di carattere burocratico. La casa Suor Nicoli dovrebbe essere riaperta sulla base di un accordo di cogestione tra Parrocchia di Santa Maria Maddalena e Comune di La Maddalena, così come ce ne sono già operanti in Gallura-Diocesi (Olbia e Tempio): l’ultima, quella di San Teodoro, è stata inaugurata poche settimane fa.

Olbia, Caritas Sacra Famiglia, parziale sospensione della raccolta di indumenti. La Caritas della Sacra Famiglia di Olbia sospende momentaneamente, in modo parziale la raccolta degli indumenti usati ad eccezione di coperte, lenzuola, asciugamani e scarpe n°41,42,43.”Nel ringraziare per la generosità dimostrata verso i poveri attraverso l’elevato numero di donazioni – afferma Luciano Contu, diacono e responsabile Caritas Sacra Famiglia – a motivo della mancanza di spazi e nel rispetto delle normative volte a contrastare la pandemia da Covid 19, è necessario interrompere parzialmente la raccolta di indumenti. È invece ancora possibile donare coperte, lenzuola, asciugamani e scarpe limitatamente ai numeri: 41,42,43”.  La ripresa della raccolta verrà comunicata con ulteriore avviso. Si raccomanda di non abbandonare sacchi o scatoloni con indumenti all’esterno del magazzino o nei pressi dei locali della chiesa parrocchiale. Per quanti volessero donare i soli prodotti indicati, la sede di Via Manzoni è aperta il mercoledì dalle 9 alle 11. Per prendere un appuntamento o chiedere informazioni si può telefonare al seguente numero: 342.1685343.

Messa in cattedrale a Tempio. Giorni feriali, sabato e prefestivi ore 8:30-ore 18:00; domenica e giorni festivi o le 11:00-ore 18:00.

Pubblicato da il 17 Ottobre 2020. Archiviato in Brevi,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.