,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

GAZZETTA della DIOCESI della GALLURA di venerdì 19 giugno, notizie religiose

Oggi feste patronali a Tempio e Badesi. Oggi, venerdì 19 giugno, Sacratissimo Cuore di Gesù, festa patronale a Tempio (città in lutto per la recente morte di monsignor Giovanni Pittorru, che del Sacro Cuore era parroco oltre che della cattedrale di San Pietro e della parrocchia di San Giuseppe), a Badesi, parrocchia del Sacro Cuore. A Badesi dall’ottobre del 2019 è parroco don Gabriele Galleri 28 anni, di Tempio, che meno di un anno fa ha sostituito don Roberto Aversano, di La Maddalena, trasferito a Valledoria. (CR)

Festa patronale a Cannigione, il 24. Nel giorno della solennità della Natività di San Giovanni battista, si festeggerà, mercoledì 24 giugno prossimo, la festa patronale nella parrocchia a lui dedicata di Cannigione (Arzachena). Vi è parroco don Romolo Fenu, che è anche delegato diocesano dell’Azione Cattolica. (CR)

I vescovi: No a interventi col fiato corto e a percorsi burocratici esasperanti. “Appare necessario che la politica, l’economia, la sanità, la giustizia e la cultura si mettano in gioco, preparando una terapia adatta che consenta al nostro popolo un respiro ampio e rigenerante. Preoccupano invece alcuni sguardi limitati, interventi con il fiato corto e la lentezza nel passare dalle promesse ai fatti, anche a causa di un percorso burocratico esasperante”. Lo scrivono ancora, nella recente lettera alle popolazioni, i vescovi della Sardegna, a proposito dell’attuale situazione.  Anche in Sardegna, dove pure il virus Covid-19 ha avuto una diffusione molto inferiore rispetto ad altre Regioni, scrive la Conferenza Episcopale Sarda (CES) “le conseguenze siano state evidenti, in particolare per l’esperienza della fragilità personale e collettiva che, accompagnata dalla paura del contagio, ha messo in discussione stili di vita, relazioni interpersonali e consuetudini secolari, alle quali eravamo tradizionalmente abituati. Se si aggiungono, inoltre, gli evidenti riflessi che l’epidemia sta avendo sulla nostra economia e sull’occupazione, intaccando anche il risparmio del nostro popolo e indebolendo la preesistente e fragile situazione della nostra Isola, non è sbagliato affermare che l’emergenza sanitaria sia diventata un’autentica emergenza sociale”. (CR)

Giovanni XXIII, il Papa della Bontà. Rai 1 racconta il Novecento dei Papi, la storia di quattro giganti in umanità. Questo è L’Uomo in bianco, quattro inchieste, tra memoria e attualità, prodotte da Rai Vaticano e Rai Premium, con testimonianze inedite e immagini esclusive dei pontificati. Domenica 21 giugno, alle 24.25, andrà in onda su Rai 1 l’ultimo reportage dal titolo “Giovanni XXIII, il Papa della bontà” di Stefano Girotti. (Red)

Giubileo del 2000: Aperto in Diocesi nel pomeriggio di Natale del 1999. Aperto nella notte del 24 dicembre 1999 a Roma il grande Giubileo del 2000, da Papa Giovanni Paolo II, fu nel pomeriggio del giorno di Natale, in Diocesi, che il vescovo monsignor Paolo Atzei lo inaugurò, con la lettura della bolla di indizione, nella cattedrale di San Pietro apostolo di Tempio in Gallura e nella concattedrale di Sant’Antonio Abate a Castelsardo. Pochi giorni dopo, il 31 dicembre moriva improvvisamente don Domenico Luciano, parroco della cattedrale di tempio dal 1974 aveva 83 anni. Era nato a Sant’Antonio di Gallura dove fu sepolto. Il vescovo nominò il canonico Don Gavino Cossu, viceparroco della cattedrale, amministratore della parrocchia di San Pietro. 1-Claudio Ronchi

Pubblicato da il 18 Giugno 2020. Archiviato in Brevi,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.