,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

GAZZETTA della DIOCESI della GALLURA. Venerdì 17 aprile, notizie religiose

Papa Francesco ha postato per le donne incinte. Ieri sono nati in Italia 687 bambini. Oggi 17 aprile, Papa Francesco su Twitter ha postato: “#PreghiamoInsieme per le donne incinte che diventeranno mamme e si domandano: “In quale mondo vivrà il mio figlio?”. Che il Signore dia loro coraggio e la fiducia che sarà certamente un mondo diverso, ma sempre un mondo che il Signore amerà tanto”. (Red)

Accorpamenti di diocesi. Il discorso degli accorpamenti delle diocesi in Sardegna, del quale abbiamo parlato ieri riguardo a quelle di Oristano e Ales-Terralba, e che da qualche tempo ha anche interessato quelle di Nuoro e Lanusei, riguarderà probabilmente anche la nostra della Gallura e dell’Anglona (Tempio-Ampurias) con quella di Ozieri. Raggiunta l’età della pensione da parte del vescovo, monsignor Sebastiano Sanguinetti, nei prossimi mesi si saprà dal Vaticano se, in quale tempo e in quali termini, questo processo di accorpamento delle due diocesi muoverà i primi passi. Sul nome del successore di monsignor Sanguinetti da tempo circola voce che possa essere l’attuale titolare di Ozieri ma pare che la decisione non sia stata ancora presa. (CR)

Coronavirus farà saltare (o svolgere diversamente) feste patronali, campestri e sagre.  Tra la fine di aprile e tutto il mese di maggio il calendario religioso prevede numerose feste patronali e feste campestri che interessano tanti comuni della diocesi della Gallura, feste che affondano le loro radici nei secoli e che rappresentano momenti di fede e di grande partecipazione di fedeli. Tra i festeggiamenti che quest’anno salteranno o che comunque verranno fatti in maniera assolutamente diversa e inedita, c’è a Olbia, il 15 maggio, quella di San Simplicio, il vescovo martire patrono della città e della diocesi. A La Maddalena per esempio salterà la quasi secolare festa della Madonnetta dei pescatori il 1° maggio, e a Palau, il 2 maggio, la festa in onore di San Giorgio martire. A maggio poi, tradizionalmente, si sono svolte le celebrazioni nella città mariana della Gallura, Luogosanto e poi, ad esempio, ad Arzachena quella della Madonna di Lourdes (nella chiesa campestre di San Giuseppe) e quella della Madonna del Buoncammino (nella chiesa campestre di San Paolo); a Bassacutena la festa di San Giacomo; sempre a Luogosanto la festa di San Michele; a San Pasquale la festa campestre di San Giuseppe; a Luras quella di  Sant’Elena; a Sant’Antonio di Gallura la festa di Sant’Elena (campestre); ad Olbia quella di Sant’Angelo (campestre) a Padru (frazione Biasì) la festa di San Giuseppe. (CR)

Pubblicato da il 17 Aprile 2020. Archiviato in Brevi,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.