,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

GAZZETTA della GALLURA. Sabato 6 giugno, 3 notizie galluresi

Olbia. Giovane arrestato dai CC con l’accusa di tentata rapina aggrava. Nella tarda serata di ieri i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile del Reparto Territoriale di Olbia, hanno arrestato un giovane olbiese per il reato di tentata rapina aggrava. Secondo quanto riferisce l’Arma l’uomo, armato di un grosso coltello da cucina e con il volto travisato, avrebbe fatto irruzione in un noto ristorante del centro puntando l’arma all’addome del gestore, che – in prossimità della porta – stava salutando gli ultimi due avventori. D’istinto, i due clienti, che si trovavano in posizione defilata, si sarebbero avventati sul rapinatore immobilizzandolo e disarmandolo. Udendo le grida del momento concitato provenire dal locale, un Carabiniere libero dal servizio sarebbe intervenuto a sua volta traendo in arresto l’uomo, aiutato poi da altri militari di una pattuglia della Sezione Radiomobile e dagli agenti di una volante del locale Commissariato di P.S. Il giovane è stato tradotto presso il carcere di Sassari – Bancali, a disposizione del Pubblico Ministero di turno e in attesa del giudizio di convalida. (Red)

Olbia.  Da lunedì 8 giugno le sale prelievi saranno trasferite al “Giovanni Paolo II”, locali occupati in precedenza dalla Cappella. Trasferimento delle sale prelievi dai vecchi locali, nella struttura sanitaria “San Giovanni di Dio”, al piano terra del padiglione D1 dell’ospedale “Giovanni Paolo II”, nell’area precedentemente occupata dalla Cappella. Un’area completamente ristrutturata, dotata di tre ampie sale prelievo, ingresso indipendente, comoda sala d’attesa con postazioni di accettazione e Cup dedicate. In attesa che, a breve, riprenda tutta l’attività di prelievo con nuove procedure di accesso alla struttura sanitaria e di erogazione del servizio – scrive la ASL di Olbia – il Laboratorio analisi da lunedì 8 giugno garantirà nei nuovi locali i prelievi all’utenza con prescrizioni per urgenze cliniche e organizzative (esami necessari per ulteriori accertamenti e visite specialistiche). Per garantire una risposta adeguata alle esigenze di salute del territorio, scongiurando al contempo il rischio di assembramenti, la fascia oraria di attività del Centro Prelievi è stata ampliata e sarà attiva dal lunedì al venerdì, dalle ore 7.15 alle ore 11.15. Il ritiro del referto dovrà avvenire preferibilmente attraverso il Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE); in alternativa presso le farmacie del territorio, o allo sportello del Centro Prelievi, dal lunedì al venerdì, dalle ore 11.30 alle ore 13.30. (Red)

Appello degli editori sardi al ministro Franceschini. L’Associazione Editori sardi lancia un appello al ministro Franceschini affinché le piccole case editrici indipendenti non siano trascurate dai nuovi provvedimenti emanati dal governo attraverso il DL Rilancio. Dei 210 milioni di euro stanziati in totale, dieci saranno destinati a tax credit per le librerie, mentre altri trenta saranno riservati all’acquisto libri da parte delle biblioteche universitarie, regionali e comunali, e degli istituti culturali. Ed è proprio a quest’ultimo aspetto che si rivolge l’associazione guidata da Simonetta Castia: «In attesa di conoscere il decreto – spiega la presidente AES – come editori sardi ci raccomandiamo in particolar modo affinché questo secondo punto, che sulla carta si preannuncia virtuoso, costituisca una reale boccata di ossigeno anche per le piccole case editrici indipendenti di tutta Italia, e non dia la stura ad acquisti indistinti e generalizzati che premieranno inevitabilmente le major dell’editoria, lasciando inascoltate le richieste del territorio». (Red)

Pubblicato da il 6 Giugno 2020. Archiviato in Brevi,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.