,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

GAZZETTA di LUOGOSANTO di lunedì 22 giugno, 7 notizie locusantesi

Comunali a ottobre, forse novembre. In Sardegna, regione autonoma, le elezioni comunali saranno tra il 24 ottobre e il 29 novembre; l’orientamento della giunta regionale sarebbe per l’ultima domenica di ottobre. In Sardegna complessivamente sono 160 i comuni che eleggeranno il nuovo sindaco e il nuovo consiglio comunale. Luogosanto è tra i 10 comuni della Gallura dove si voterà. Il sindaco Agostino Pirredda ha manifesto da tempo l’intenzione di ricandidarsi. Un gruppo di cittadini sarebbe al lavoro per presentare una lista alternativa. (CR)

Mercoledì consiglio comunale. Il sindaco Agostino Piredda ha convocato il consiglio comunale, per mercoledì 24 giugno, alle ore 17:00, in prima in prima convocazione, e per il giorno successivo, alla stessa, ora in seconda convocazione. La seduta si svolgerà nell’aula consiliare dove rigorosamente dovranno essere utilizzate le mascherine e previa misurazione della temperatura. Il pubblico ammesso in aula non potrà superare le 20 persone. Ci sarà da approvare il conto consuntivo, le tariffe Tari e IMU e relativi regolamenti ai quali si aggiunge quello generale delle entrate della riscossione. Altro piano da approvare quello delle alienazioni. Gli ultimi punti riguardano l’approvazione del programma triennale delle opere pubbliche e una variante non sostanziale al PUC. (Red)

Don Coni, felice di essere a Luogosanto. “Sento nel mio cuore la grande gioia, gratitudine e felicità per il mio essere prete e parroco, vorrei che tutti i miei confratelli sperimentassero questa gioia!”. Le parole sono state pronunciate, in basilica, in occasione della festa del Sacro Cuore, da don Efisio Coni, dallo scorso 2019 nuovo parroco in paese. (CR)

Sfalci, tagli e pulizie, nelle strade comunali. Sarà la ditta Sotgiu Martino ad effettuare il taglio, lo sfalcio, la pulizia e lo smaltimento della vegetazione spontanea lungo le pertinenze delle strade comunali e rurali e delle aree urbane di competenza del Comune. Per queste operazioni il Comune ha stanziato circa 19.000 euro. (Red)

Un po’ di cielo, un po’ di sole, un po’ di mare i bambini. Una cinquantina di bambini, di età compresa tra i 6 e i 12 anni, potranno godere del Progetto Estivo 2020, organizzato dall’amministrazione comunale per il periodo che va dal 13 luglio al 13 agosto. Il progetto si intitola “Un po’ di cielo, un po’ di sole, un po’ di mare”. Le domande devono essere presentate entro il prossimo 29 giugno. I costi sono di 80 € a bambino ridotto a 60 in caso ci siano due o più fratelli. (CR)

Attivo l‘Ufficio Turistico. Piuttosto attivo è particolarmente in questo periodo, ovviamente, l’Ufficio Turistico di Luogosanto, che pubblica con puntualità oltre alle diverse ordinanze in materia anticovid, tutte le disposizioni inerenti a ciò che può maggiormente interessare, essere utile e necessario, ai i turisti che abbiano intenzione di passare le loro vacanze in Sardegna, a cominciare dal viaggio in nave o in aereo. (Red)

Tre letture suggerite dalla Biblioteca. Dopo Leopardi, la Biblioteca di Lucusantu propone la lettura di altri tre libri che spaziano nel panorama letterario italiano. Per la verità si parte dal “napoletano” col suggerimento della lettura di “Lo cunto de li cunti” di Giambattista Basile, con testo napoletano e traduzione a fronte (Garzanti, 2013). “Scritto in una lingua teatrale, a Napoli, in piena età barocca, “Lo cunto de li cunti” (Il racconto dei racconti) ebbe un successo immediato, che ha continuato a crescere nei secoli”. Altro testo è “La vita agra” di Luciano Bianciardi (Rizzoli, 1977 [1962]), “romanzo ampiamente autobiografico che vede il protagonista lasciare la provincia e con essa la moglie e il figlioletto per andare a vivere a Milano”. Ultimo suggerimento è un libro più recente, “Argo il cieco” di Gesualdo Bufalino (Bompiani, 1998 [1984]) “Un diario-romanzo che via via può leggersi come ballata delle dame del tempo che fu, o come mea culpa di un vecchio che vanamente si ostina a promuovere in leggenda, attraverso tragici ingranaggi di parole, la sua povera ”vita nova”. Naturalmente questi libri si trovano in Biblioteca. (CR)

CORTESEMENTE, si invitano le lettrici e i lettori di Gallura Infa segnalare eventuali possibili errori o imprecisioni nelle notizie. Mail claudioronchi@tiscali.it   oppure al 3714615814 per chiamate, sms o whats app. GRAZIE!

Pubblicato da il 21 Giugno 2020. Archiviato in Brevi,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.