,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

GAZZETTA di MADDALENA, di martedì 13 ottobre, notizie isulane

Autunno isolano. Dopo la fiammata estiva che ha portato un po’ di sorriso alla vita e all’economia isolana, l’autunno è iniziato nell’Arcipelago, e non solo per il vento della scorsa settimana, per le piogge di qualche giorno fa e per le temperature piuttosto abbassate. Ormai da anni di questi tempi si cominciano a vedere meno persone in giro e diverse attività a chiudere; hanno iniziato le gelaterie, hanno proseguito i negozi di souvenir e generi vari, si sta proseguendo con alcuni pubblici esercizi e, nelle prossime settimane, per motivi vari, manutenzioni, ristrutturazioni, inventari eccetera è possibile che chiudono altre attività ancora. Le prescrizioni anti Covid-19 poi non migliorano certamente la situazione. I bar, i locali e i ristoranti ecc. dovranno chiudere alle 24:00 e c’è, dopo le 21:00, il divieto di consumare davanti ai locali. Anche le attività sociali e familiari subiscono delle restrizioni: ai funerali potranno partecipare al massimo 30 persone; lo stesso per eventuali matrimoni (cerimonia davvero intima a questo punto) e per i battesimi. Per quanto riguarda una festa privata cioè a casa, è raccomandato di non superare i sei invitati. È scattato anche il divieto di praticare sport di contatto amatoriali e c’è un numero limitato di spettatori per le manifestazioni sportive ufficiali. Non ci resta dunque che osservare le disposizioni e usare la massima prudenza e, ovviamente, la mascherina (in maniera corretta, tappando bocca e naso),  e lavandoci spesso le mani.

Anti coronavirus, ordinanza del sindaco. Il sindaco Luca Montella l’8 ottobre scorso ha firmato l’ordinanza n. 35 per il contenimento dell’epidemia Covid-19. Vi si legge tra l’altro che fino al prossimo 7 novembre “è fatto obbligo per chiunque di usare protezioni delle vie respiratorie anche all’aperto, negli spazi di pertinenza dei luoghi e locali aperti al pubblico nonché negli spazi pubblici (piazze, slarghi, vie, lungomari) ove per le caratteristiche fisiche sia più agevole il formarsi di assembramenti anche di natura spontanea e/o occasionale. Sono inclusi, ad esempio, mercati e mercatini settimanali, fermate di mezzi pubblici, spazi antistanti esercizi commerciali o uffici pubblici o di interesse pubblico, spazi comuni delle strutture ricettive o in altri luoghi aperti al pubblico”. Il sindaco Montella ricorda che “permane l’obbligo di indossare sempre le protezioni delle vie respiratorie in qualsiasi luogo, chiuso accessibile al pubblico ed all’aperto, ove non sia possibile garantire continuativamente la distanza interpretò sonare di 1 m, salvo le eccezioni ed i diversi protocolli nazionali non dispongano altrimenti per ogni singola attività o condizione personale”.

Anno Giubilare. Giovedì 22 ottobre, festa di San Giovanni Paolo II, alle ore 17:30 Messa nel giardino dell’Oasi Serena di Moneta (tempo permettendo, in alternativa in Santa Maria Maddalena) per l’inizio dell’Anno Giubilare nel 100° anniversario della nascita di San Karol Wojtyla, del quale, nella chiesa di Moneta, si custodiscono le reliquie.

Pubblicato da il 13 Ottobre 2020. Archiviato in Brevi,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.