,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Grande festa all’Oratorio di via Balbo: parte la “Don Bosco Band”

L’intenzione di don Davide Mela, giovane viceparroco di Santa Maria Maddalena e responsabile dell’Oratorio di via Balbo, è quella di celebrare Messa, così come è stato fatto il 31 gennaio scorso, ogni ricorrenza-memoria di San Giovanni Bosco, patrono dell’oratorio e del coro a lui intitolato. Dare vita cioè a una tradizione, che è ben iniziata, decisamente, martedì scorso, con una nutrita presenza alla Messa di bambini e ragazzi, del catechismo e non, accompagnati da catechiste e genitori. L’evento ha visto la partecipazione anche degli assessori Mariapia Zonca e Massimiliano Guccini e della consigliera-catechista Emilia Malleo. Era presente anche la Classe 1966 uscente del Comitato Feste Patronali che all’Oratorio ha destinato una apprezzabile offerta. C’erano le suore dell’istituto San Vincenzo e diversi fedeli compiaciuti della vitalità che da qualche tempo a questa parte sta caratterizzando l’oratorio. Ha presieduto la Messa, animata dal coro San Giovanni Bosco, don Davide, concelebrante il parroco don Domenico Degortes. L’omelia di don Mela era incentrata sulla figura del Santo, sul fatto che avesse soccorso e accolto tanti bambini, ed ha ricordato la sua celebre frase: “Nessuno è orfano su questa terra perché tutti abbiamo un Padre nel cielo”. Per intanto San Bosco lui gli orfani li accoglieva su questa terra, li nutriva, li istruiva e li avviava al lavoro. Il nuovo oratorio è entrato a far parte della Anspi (Associazione Nazionale San Paolo Italia). All’oratorio di via Balbo non si impartiscono solo lezioni di catechismo ma, come in ogni oratorio che si definisca tale, vi si svolgono anche altre attività formative, di trattenimenti sportive e sportive. L’annuncio dato da don Davide è che sta per nascere la “Don Bosco Band”, che sarà un momento di aggregazione e di crescita musicale. Terminata la Messa era stato organizzato un momento conviviale con musica, allegria e cena fredda. Compiaciuto il parroco don Domenico il quale dopo tanti anni non solo è riuscito a realizzare quell’Oratorio che alla parrocchia mancava ma a vederlo finalmente funzionante, pieno di bambini e ragazzi, vivo. Soddisfatto e pieno di entusiasmo è don Davide. Nell’Oratorio fa bella mostra di sé il quadro donato dal pittore Gianfranco Pastorelli dipinto su compensato pressato, della misura di 1,10 × 1,60. Claudio Ronchi

Pubblicato da il 23 Febbraio 2017. Archiviato in Attualità. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.