,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

I “Delfini Guardiani dell’Isola” (l’attestato lo riceveranno l’8 giugno) hanno conosciuto “il Mare e l’Uomo”

Nei giorni dal 22 al 26 maggio si sono svolti gli incontri degli operatori dell’Associazione ambientalista Blu “Marevivo” con i ragazzi di La Maddalena e di Palau per il progetto di educazione ambientale denominato “Delfini Guardiani dell’Isola”. Gli alunni delle classi dell’Istituto Comprensivo “Anna Compagnone” e delle classi dell’Istituto Comprensivo “La Maddalena” hanno affrontato questo quarto appuntamento dal titolo “il Mare e l’Uomo”, utile a conoscere il bello e il brutto che scaturisce da questo particolare rapporto dell’Uomo con il pianeta Blu. Gli alunni hanno avuto la possibilità offerta dal Parco Nazionale Arcipelago di La Maddalena di visitare il “Il Museo del Mare e delle tradizioni marinaresche”, in cui i soci della locale sezione d’Italia Nostra hanno saputo attraverso oggetti, documenti e fotografie, raccontare i tratti più espressivi della cultura isolana (per Info e Prenotazioni: 340 6909913). Hanno altresì incontrato Giorgio Acciaro della Veleria “Il Ponente”, Vincenzo Del Giudice scrittore di storie di Marinare maddalenine e infine Emanuele (Nello) Morello “navigato” uomo di mare. Massimiliano Doneddu, Luca Bittau e Alberto Puddu insieme alla coordinatrice Marevivo Anna Rita Doneddu hanno proposto un Quiz finale sulle attività svolte da gennaio a maggio. L’8 giugno i ragazzi coinvolti nel progetto, gli unici della Sardegna, riceveranno l’attestato di Delfini Guardiani alla presenza delle autorità. Tutte le attività che Marevivo porta avanti, come la conservazione della biodiversità, lo sviluppo sostenibile, la valorizzazione e la promozione delle aree marine protette, la lotta all’inquinamento e alla pesca illegale, l’educazione ambientale, mirano a sollecitare l’impegno delle istituzioni e ad accrescere l’attenzione e il coinvolgimento dell’opinione pubblica e dei media verso la tutela di quel bene prezioso che è il mare.

Pubblicato da il 29 Maggio 2017. Archiviato in Brevi. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.