,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

I sindaci dell’Alta Gallura: Ma noi non ci dimettiamo

“I sindaci dell’Alta Gallura prendono atto delle dimissioni del Collega di Tempio Pausania Andrea Biancareddu, che ringraziano per il lavoro svolto”. Così scrivono Nicola Muzzu, sindaco di Aggius; Antonio Tirotto, sindaco di Aglientu; Giovanni Maria Mamia, sindaco di Badesi; Emiliano Deiana, sindaco di Bortigiadas; Fabio Albieri, sindaco di Calangianus; Agostino Pirredda, sindaco di Luogosanto; Maria Giuseppina Careddu, sindaca di Luras; Stefano Ilario Pisciottu, sindaco di Santa Teresa Gallura; Gian Piero Carta, sindaco di Trinità d’Agultu e Vignola; Vittorio Ara, sindaco di Viddalba.

“Molto c’è ancora da fare per il presidio ospedaliero di Tempio Pausania e per i Servizi Sanitari Territoriali” scrivono i 10 sindaci, “e le Amministrazioni saranno in prima linea nella prosecuzione della vertenza sanitaria, che vede coinvolti tutti per il presidio ospedaliero e per i servizi territoriali, fanalino di coda di questa importante battaglia, che vanno comunque garantiti per i comuni ove non vi è il presidio, a salvaguardia e a tutela della salute di tutti”.

La decisione di non dimettersi da parte di 10 sindaci “è legata, in parte ai risultati ottenuti e a quelli che, con il proseguo dell’attività politica potranno essere raggiunti ( a fronte di argomenti complessi e specialistici, non sempre di facile e immediata soluzione), e in parte al rispetto e alla considerazione che meritano anche i concittadini di Aggius, Aglientu, Badesi, Bortigiadas, Calangianus, Luogosanto, Luras, Santa Teresa Gallura, Trinità d’Agultu e Vignola e Viddalba (senza i quali – grazie agli amministratori locali di quei territori – oggi non si discuterebbe di parziale e/o pieno risultato) che, interpellati  in Consiglio Comunale e/o attraverso riunioni allargate almeno alla maggioranza di ciascuna amministrazione, hanno dimostrato pieno dissenso alle eventuali dimissioni del loro Sindaco”.

Pubblicato da il 1 Febbraio 2019. Archiviato in Attualità,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.