,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Intervento dell’ex assessore Chicco Tirotto: Solo la metà delle risorse che avevamo ottenuto noi

Pierfranco Tirotto

Caro direttore, tralasciando la facile polemica in ordine alla coerenza dell’amministrazione Montella su questo tema, come su altri, quali le tasse (ricordo che l’attuale sindaco, quando era consigliere di opposizione, diceva che si vergognava di andare in giro per Maddalena dato che stavamo spremendo i cittadini come limoni, e poi ha aumentato del 150% la tassa di sbarco, la stessa che secondo il consigliere Guccini uccideva il turismo, ha portato l’addizionale Irpef, quella che pagano tutti i cittadini, al massimo dell’aliquota,  ed aumentato il costo dei servizi sociali), devo sottolineare che i fondi per l’Area di Cisi, evidentemente dirottati nel silenzio degli attuali amministratori verso altri lidi, prevedevano un’ intera infrastruttura al servizio della nautica, comprensiva di un area di alaggio e varo, nella quale installare un travel lift, e di un estesa area a terra per eseguire i lavori, con tutti i servizi. L’infrastruttura, per la quale la giunta Cappellacci aveva previsto una dotazione di 3.252.000,00 nell’allegato alla delibera 33742 del 31.07.2012, doveva servire da volano allo sviluppo dell’economia del mare. Poi il nuovo assessore alla programmazione, l’infausto prof. Paci, decise di azzerare la vecchia programmazione, ma dovette accettare, che venisse inserito, su richiesta del CAL e sollecitazione dalla nostra amministrazione, nella nuova programmazione la possibilità che le aree di crisi che ne facessero richiesta aprissero un tavolo con l’assessorato regionale per portare avanti le vecchie progettualità. Il tavolo venne sollecitato come ultimo atto dell’Assessorato alla Programmazione dell’ex giunta Comiti nell’aprile-maggio 2015. Devo ricordare che le risorse previste dalla giunta Cappellacci erano insufficienti per esaurire l’intervento e quindi, con la proposta programmatica comunale sul DUPIM 2014/2020, da me predisposta nel giugno 2014, venne inserita una scheda apposita per il completamento dell’infrastruttura, da finanziarsi con € 3.200.000,00. Pertanto, se ora l’amministrazione Montella ha dichiarato che il “travel” si farà con i fondi DUPIM, la notizia è che è stato perso il finanziamento dell’Area di Crisi nel quale non si credeva dal principio, e a questo punto forse rimane forse la possibilità di una infrastruttura con la metà delle risorse, quindi non completa. Chicco Tirotto

Pubblicato da il 2 Marzo 2017. Archiviato in Attualità. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.