,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena. Gianna Giannessi e ‘I canti eretici dell’Antico Egitto’

Foto locandina Canti d'amore anticoLa Maddalena. Gianna Giannessi e ‘I canti eretici dell’Antico Egitto’

Canti Eretici dell’Antico Egitto: questo il titolo e l’argomento di una interessante conferenza che la prof.ssa Gianna Giannessi ha tenuto nei locali della Biblioteca Comunale di La Maddalena. Coadiuvata da un valido supporto audiovisivo, la prof.ssa Giannessi ha illustrato alcuni aspetti relativi al culto dei morti di cui i “Canti Eretici” fanno parte. I brani scelti ed i lettori sono stati i seguenti: Lamentazioni di Ipw-wr : Lino Sorba  e Lucia Spanu; Dialogo del Disperato con il suo Ba: Andrea Bebbu e Graziella D’Angelo; Canto dell’Arpista: AlinaMaiore; Canto di Neferhotep II: Sara Pinna; Neferhotep III: Marcello Sorba; Cianefer I: Sara Pinna; Canto di Neferhotep I: Alina Maiore; Cianefer II: Genny Avellino; Inheretkhaui: Sebastiano Demuro. La collocazione storica dei canti, la loro ideologia laica e quindi “eretica” rispetto alla tradizione religiosa “ortodossa”, la loro funzione tesa a definire  l’importanza sociale e politica del defunto, il ruolo e la condizione sociale dei musici e dei cantori, questi sono stati i punti salienti che la conferenza ha sottolineato. A rendere concreti e palpabili i vari passaggi della conferenza ci hanno pensato le musiche suggestive proposte dal dott. Saverio Minunno, musicologo sempre più apprezzato. I brani ascoltati provengono da ricostruzioni archeo-musicali basate su studi accurati e assai credibili, portati avanti da studiosi di scuola anglosassone. Sebastiano Demuro

Pubblicato da il 18 Aprile 2013. Archiviato in Cultura. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.