,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena. 800 mila euro per migliorare Moneta

(di Claudio Ronchi) – Ci sarà probabilmente da cambiare il nome, lo ha ammesso lo stesso sindaco Montella, all’area di Moneta, oggetto di intervento comunale su progetto dell’architetto paesaggista portoghese Joao Ferreira Nunes. Si può trovare sicuramente di meglio rispetto alla denominazione provvisoria attuale, “Parco Isuledda – Moneta”.

A parte ciò, l’intervento di riqualificazione è importante. Sarà uno spazio verde naturale, senza recinzioni, fruibile da tutti, che si integrerà nel territorio e valorizzerà ulteriormente quell’area e le abitazioni lì insistenti, ha affermato l’assessora Anna Lisa Gulino (entusiasta del progetto come da articolo precedente). L’intervento sarà armonizzato al contesto naturale esistente, caratterizzato da rocce granitiche e macchia mediterranea. Saranno utilizzati materiali ecocompatibili, come il legno e il granito. Ci sarà un’aria d’accesso delle auto non d’asfalto ma di prato robusto, un’area di riposo, un’area-giochi per bambini, un’area più riservata. Saranno salvaguardate le piante autoctone e sarà utilizzato il granito per le delimitazioni e le panche.

La zona interessata è di circa 8000 m² e vi si spenderanno circa 800 mila euro. La gara è stata bandita a fine dicembre e sono già arrivate otto offerte, ha dichiarato l’assessora.

Il progetto è stato presentato lo scorso 11 febbraio nel salone consiliare, nel corso di un convegno-dibattito, presente il sindaco Montella, l’assessora Gulino, l’assessore Tollis, il progettista João Ferreira Nunes, Giorgio Peghin dell’Università di Cagliari, il dirigente comunale Marco Dessole.

Oltre al tema strettamente legato al progetto, il convegno-dibattito ha affrontato in senso più lato i temi del paesaggio, un’occasione di confronto e formazione, oltre che di sensibilizzazione, verso i temi dell’architettura, del paesaggio e delle dinamiche che le legano. Non a caso era riconosciuto dall’Ordine degli Architetti, e i professionisti presenti ed iscritti hanno conseguito crediti formativi.

Pubblicato da il 15 Febbraio 2019. Archiviato in Attualità,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.