,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena. Alla Scuola Sottufficiali un seminario della Polizia Giudiziaria sui reati ambientali; in arrivo grossi nomi?

Rossi Riccardo sostituto procuratore repubblica Tempio wLa Maddalena. Alla Scuola Sottufficiali un seminario della Polizia Giudiziaria sui reati ambientali; in arrivo grossi nomi?

Da giovedì 13 a domenica 16 giugno, la Scuola Sottufficiali ospiterà il ‘4° Seminario di Polizia Giudiziaria’, che avrà luogo presso il teatro Primo Longobardo, al quale parteciperanno ufficiali di polizia giudiziaria appartenenti ai vari corpi, con relatori di provenienza accademica. Il seminario è organizzato dalla Procura della Repubblica di Tempio, del quale è titolare Riccardo Rossi, ed è dedicato all’attività della polizia giudiziaria con particolare riferimento agli aspetti tecnico-scientifici, ed ha come titolo: ‘La Polizia Giudiziaria tra tradizione ed innovazione, e i reati ambientali’. Il seminario è cofinanziato dalla Provincia di Olbia Tempio. Intanto a La Maddalena si rincorrono le voci circa alcune presenze che potrebbero caratterizzare il seminario che, organizzato inizialmente piuttosto in sordina, sembra stia decollando in termini di importanza ed interesse. In una delle giornate potrebbe infatti registrarsi la presenza, sono voci non confermate e non confermabili al momento, addirittura del ministro di Grazia e Giustizia, oppure del presidente del Senato, che è un magistrato, o anche quella del vice premier Alfano. Magari poi alla fine non arriverà nessuno dei tre, ma queste sono al momento le voci che circolano. Rimane comunque il fatto che il seminario, di 4 giorni, avrà un livello qualitativo di  presenze molto alto, con una ventina di relatori che si alterneranno al microfono e che tratteranno temi d’importante attualità. Claudio Ronchi

(Nella foto il procuratore della Repubblica di Tempio Riccardo Rossi)

Pubblicato da il 11 Giugno 2013. Archiviato in News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.