,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena. Andrea Columbano: PUC, PUL, PPCS, i piani hanno sempre bisogno di aggiornamenti e miglioramenti

(di Claudio Ronchi) – Andrea Columbanu, 56 anni, imprenditore; un ritorno, il suo, da assessore e con delega all’urbanistica, la stessa che aveva quando venne eletta sindaca, Rosanna Giudice. In meno di un triennio portò in consiglio comunale e fece approvare il Piano Urbanistico Comunale (PUC), “quello che è attualmente ancora in vigore”, sottolinea con un certo orgoglio, “nonostante si siano succedute tre Amministrazioni Comunali e nessuna delle tre sia riuscita ad adeguarlo ai nuovi strumenti urbanistici, e soprattutto al Piano Paesaggistico Regionale (PPR) varato dall’allora presidente della Regione, Renato Soru”.

Come intende procedere, l’assessore Columbano e l’amministrazione, in questa importante e delicata materia?

“Si intende procedere in maniera veloce; stiamo prendendo visione del lavoro che è stato fatto finora, da parte dei tecnici incaricati dall’amministrazione Montella, e si cercherà di portare il più velocemente possibile il nuovo adeguamento al PUC. Ci sarà anche da fare l’aggiornamento de Regolamento Edilizio e delle norme tecniche di attuazione”.

Tempo fa l’assessora Annalisa Gulino portò all’approvazione del consiglio comunale una delibera di indirizzo per l’adeguamento al PUC. Verrà questa delibera recepita dalla vostra amministrazione o ritenete opportuno fornire ai tecnici nuove indicazioni, approvare una nuova delibera di indirizzo?

“Questo lo stiamo valutando; si potrebbe anche votare una nuova delibera di indirizzo”.

E per quanto riguarda il PUL (Piano di Utilizzo dei Litorali) e il PPCS (Piano Particolareggiato del Centro Storico) approvati dall’amministrazione Montella e già vigenti?

“Per quanto riguarda il PUL vorremmo portare il nostro contributo con la nostra visione, valutandone una variante; la stessa cosa vale per il Piano Particolareggiato del Centro Storico. I piani urbanistici non sono statici, sono dinamici, nel senso che hanno sempre bisogno di aggiornamenti e miglioramenti”.

Pubblicato da il 12 Novembre 2020. Archiviato in Attualità,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.