,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena. Armi chimiche a S.Stefano: si saprà oggi; ieri manifestazione contro

Comiti Pala anti armi nucleari wSi saprà oggi, dalla bocca del ministro degli Esteri Emma Bonino, se l’isola di Santo Stefano sarà la fino ad ora segreta location che accoglierà nelle sue viscere le scomode e pericolose armi chimiche provenienti dalla Siria. Ieri intanto, dopo le vibrate proteste del sindaco Comiti e su intervento del governatore della Sardegna Ugo Cappellacci, la Saremar ha revocato le corse previste per ieri 15 e per oggi 16 gennaio, che avrebbero dovuto trasportare, da Santo Stefano a Palau, un grosso carico di armi, o comunque di materiale militare. Sempre ieri, in tarda mattinata, ha avuto luogo una protesta che ha visto in prima fila il sindaco Comiti, la giunta, diversi consiglieri comunali, molti candidati alle regionali e un bel gruppo di cittadini. I manifestanti si sono recati allo sbarco del traghetto Isola di Caprera, dove tra gli applausi, hanno accolto il sindaco di Palau Francesco Pala e la giunta. Nel salone consiliare si è svolto un Consiglio Comunale informale congiunto nel corso del quale anche il primo cittadino di Palau ha espresso preoccupazioni per l’eventualità e la decisione di opporsi alla scelta della possibile presenza di armi chimiche nella, anche per Palau, vicina Santo Stefano, questo – ha sottolineato – al di là dei colori politici e della campagna elettorale. Claudio Ronchi

Pubblicato da il 16 Gennaio 2014. Archiviato in News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.