,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena. Barracelli: multe per i campeggiatori abusivi

(di Claudio Ronchi) – Impegnati sul fronte antincendio, nei controlli per il rispetto delle norme anti coronavirus e nella caccia agli abbandoni della spazzatura, gli uomini del capitano Salvatore Perra, comandante della Compagnia Barracellare, nella notte tra venerdì e sabato scorso hanno multato 7 persone per inosservanza del divieto di campeggio a Caprera (Cala degli Inglesi) e a Maddalena, all’Isuleddu e Capocchia d’ u Purpu, a Monti d’Arena e a Carlotto. Grazie anche alle segnalazioni che pervengono dai cittadini, è scritto in un comunicato stampa, “si inasprisce la lotta campeggio abusivo con utilizzo di bombole fornelli, barbecue, scarichi incontrollati e accensione di fuochi”.  Il campeggio abusivo, vietato nel territorio comunale e nel Parco Nazionale, è un fenomeno che si ripete ormai da anni durante la stagione estiva. I pericoli che ne derivano sono ambientali (rischio di incendi) e sanitari. Le maglie della legge lasciano diverse scappatoie a chi decide di fare le proprie vacanze da campeggiatore senza usufruire dei campeggi autorizzati. A poco valgono, ad esempio, le rimostranze di molti cittadini sul fatto che, di fronte al teatro Primo Longobardo, nel lungomare Mirabello, di camper e roulotte, durante la primavera e l’estate, se ne parcheggino a decine e decine. La legge consente il parcheggio di roulotte e camper nelle strade e nelle piazze pubbliche, ci dice il comandante Perra. Ecco perché, e non solo nella piazza prima ricordata, si verifica questo fenomeno. Formata da volontari, la Compagnia Barracellare al momento ha disponibili non oltre 15 agenti, insufficienti per far fronte ai molti impegni. “Siamo in attesa dell’arrivo di 17 aspiranti barracelli attualmente al vaglio del signor prefetto”, afferma il comandante Perra.

Pubblicato da il 4 Ottobre 2020. Archiviato in Attualità,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.