,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena. Canu si scusa, si riscusa, ed esce dall’aula

L'assessore Canu mentre esce dall'aula

La Maddalena.

Canu si scusa, si riscusa, ed esce dall’aula.

Non erano poi andati a pranzo insieme, Canu e Pedroni, dopo l’inconsueto quanto grave ‘lancio’ da parte del primo verso il secondo. E nonostante Pedroni avesse accettato, in aula, le scuse, alla ripresa pomeridiana dei lavori del Consiglio Comunale il delicato argomento si è riproposto nella sua più ampia dimensione politica. Dopo una riunione di capi gruppo il presidente Gianvincenzo Belli, riprendendo i lavori ha dichiarato: “Il Consiglio Comunale di La Maddalena censura totalmente quanto avvenuto stamattina, stigmatizza senza se e senza ma, s’impegna a convocare una conferenza di capi gruppo per stabilire una sorta di codice interno che possa preservare quest’aula dalle intemperanze verbali e non solo, sia per mettere una sorta di pietra sopra al passato e di evitare brutte situazioni in futuro. Come presidente del Consiglio – ha affermato Belli – , in base all’articolo 30 del nostro Statuto devo comunque leggere che al comma 4 sta scritto che indipendentemente dal richiamo, il presidente può disporre l’esclusione dall’aula di un consigliere che provochi tumulti o disordini o che si renda responsabile di atti oltraggiosi o passi alle vie di fatto. Un comportamento quindi – ha proseguito Belli – che nel nostro regolamento era scritto e contemplato. Per una questione di accordi invito subito il consigliere Canu, che ha chiesto la parola, ad intervenire”. L’assessore Canu, alzatosi in piedi, ha così dichiarato: “Stamani, dopo il gesto incontrollato, ho chiesto scusa al consigliere Pedroni che ringrazio per averle accolte. Il quel momento ho dimenticato di chiedere scusa all’aula, di chiedere scusa al Consiglio. Mi rendo conto che la mia presenza, in ogni caso, può disturbare i lavori del Consiglio, almeno per questa giornata. Di conseguenza lascerò l’aula”. Il presidente Belli, non appena il collega di maggioranza e di partito ha varcato la porta del Salone Consiliare ha introdotto il punto 12 dell’ordine del giorno, proseguendo i lavori. (Nella foto Canu mentre esce dall’aula)

(Venerdì 10 giugno 2011)

Pubblicato da il 10 Giugno 2011. Archiviato in News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0. Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.