,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena. Caso mensa Mariscuola: tutti riassunti!

La Maddalena. Caso mensa Mariscuola: tutti riassunti!

In seguito all’accordo sottoscritto da CGIL, CISL, UIL, CISAL e l’amministratore della Società Cocktail Service S.r.l., tutti i lavoratori licenziati il 31 dicembre 2011 dalla Team Italia s.r.l. verranno riassunti dalla Cocktail Service s.r.l. ad eguali condizioni contrattuali ed economiche come da loro  richiesto sin dal primo istante. Si chiude così positivamente la vertenza che vedeva coinvolti 46 lavoratori part-time della Mensa della Scuola Sottufficiali della Marina Militare di La Maddalena. L’accordo è giunto al termine dell’incontro tra sindacati e datore di lavoro iniziato ieri pomeriggio  alle 12.00 e terminato alle 18.30. Soddisfazione tra i lavoratori e i sindacati. Ecco le dichiarazioni di due sindacalisti che sin dall’inizio hano seguito con molto impegno ed attenzione la difficile vertenza. Massimiliano Guccini (UIL) “La crisi economica ha fatto sì che numerosi strumenti economico – legislativi vengano messi a disposizione delle Società che assumo lavoratori disoccupati dalle liste di mobilità. Difatti l’imprenditore che assume lavoratori iscritti a queste liste, per ben 24 mesi, ha diritto a sgravi di natura fiscale. Questo vantaggio assieme  alla garanzia della possibile attivazione di ammortizzatori sociali in deroga ha consentito lo sblocco della vertenza e la riassunzione di tutti i lavoratori alle stesse condizioni economiche e contrattuali precedenti. Fondamentale, oltre la grande determinazione dei lavoratori, anche l’apporto dato dalla Marina Militare che nonostante non fosse parte direttamente coinvolta non ha dimenticato queste persone.”  Stefano Giorgi (CISL): ” La compattezza di queste lavoratrici e questi lavoratori ha rafforzato la nostra azione sindacale. Tecnicamente abbiamo rappresentato alla società Cocktail Service la possibilità in futuro di ricorrere alla cassa integrazione in deroga per le ore che eventualmente non riuscirà a pagare ai lavoratori. Questo consentirà all’imprenditore di non andare in sofferenza e al lavoratore di non perdere neanche un euro di retribuzione. Tutto nella prospettiva di un possibile riequilibrio dei volumi di lavoro presso le Scuole Sottufficiali. La ‘Vertenza La Maddalena’ non finisce qui. Speriamo che ciò rappresenti un’inversione di tendenza. Di sicuro questi lavoratori sono pronti a lottare al fianco dei loro concittadini. Una vittoria per tutta la comunità.” 

(Giovedì 5 gennaio 2012)

Pubblicato da il 5 Gennaio 2012. Archiviato in News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.