,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena. Cataldi: il nuovo servizio di nettezza urbana funzionerà così

(di Claudio Ronchi) – I mezzi acquistati dal comune di La Maddalena, grandi e piccoli, per 1.700.000 euro non sono un dono fatto alla Maddalena Ambiente. La società in house lo restituirà, o rateizzandolo o in controvalore di prestazioni e servizi. Lo ha detto e chiarito il 28 febbraio scorso l’assessore Gianluca Cataldi nel corso dei lavori del consiglio comunale. Il contratto di servizio decennale, sulla base del nuovo capitolato che verrà sottoscritto tra comune e società, avrà un costo invariato rispetto a quello precedente con la Ciclat, e sarà pari a 2.600.000 euro l’anno. Ma “il decoro e la pulizia dovranno connotare questo nuovo servizio di nettezza urbana”, ha dichiarato l’assessore. Il margine degli utili che la società in house non può conseguire sarà utilizzato per un miglioramento quantitativo e qualitativo del servizio. A cominciare dall’entrata in funzione delle isole ecologiche a scomparsa, al centro e in periferia, per le quali si stanno predisponendo gli ultimi accorgimenti tecnici.
Sarà aumentato ed esteso – ha assicurato l’assessore – il sistema di spazzamento e lavaggio di strade e piazze, manuale e meccanico, non solo del centro ma anche delle periferie garantendo “lo stesso standard qualitativo per tutti i cittadini”.
Non si vedranno più, nel centro storico, i camion della nettezza urbana a tutte le ore, estate compresa. Alle attività commerciali la spazzatura sarà ritirata dentro i locali stessi, in orari prestabiliti, e non dovrà più essere depositata in strada. Si eviterà anche il frastuono del ritiro del vetro attraverso un sistema di contenitori pieno-vuoti. Da Padule, passando per il centro, per via Principe Amedeo fino al cinema-teatro Primo Longobardo, sarà operativo il servizio di svuota-cestini. Mentre maggiormente d’estate ma anche d’inverno ci sarà un servizio di raccolta della spazzatura abbandonata dentro il centro abitato e nella periferia.
Alle utenze private – ha proseguito l’assessore Cataldi – saranno forniti nuovi contenitori, i sacchetti, il calendario dei ritiri e un vademecum con tutte le indicazioni e istruzioni sulla raccolta differenziata.
I nuovi mezzi acquistati – ha informato l’assessore Gianluca Cataldi – sono dotati di un sistema elettronico che consentirà di individuare la quantità della spazzatura differenziata per ciascuna utenza. Dopo la bonifica dell’Eco Centro del Vaticano, a Moneta, effettuata nei mesi scorsi, questo verrà ristrutturato integralmente e dotato di nuove attrezzature. Ci saranno corsi di formazione per il personale e una campagna informativa nelle scuole.
Il punto all’ordine del giorno del consiglio comunale riguardante la nettezza urbana, su proposta del sindaco Luca Montella, è stato tuttavia rinviato per l’esistenza nella documentazione di diversi errori materiali. È stata pertanto adottata una deliberazione con la quale è stato prorogato il servizio alla società in house, scadente già in proroga il 28 febbraio, fino al 31 marzo prossimo.

Pubblicato da il 1 Marzo 2019. Archiviato in Attualità,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.