,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena. Comitato Cittadino Promozione Zona Franca Isola della Maddalena

La Maddalena. Comitato Cittadino Promozione Zona Franca Isola della Maddalena

Il Comitato Promozione Zona Franca Isola della Maddalena è nato sul Web ma ora ha preso corpo materialmente. Si è riunito per la prima volta venerdì 15 marzo. Martedì 19 marzo, ci sarà una riunione all’ingresso dell’ex arsenale alle 16:00 presso il presidio dei disoccupati e Precari. Giovedì 21 marzo il Comitato si recherà Santa Teresa dove alle 15:30 avrà un incontro con quello locale. Altre iniziative, soprattutto di carattere informativo, sono in programma a La Maddalena. Sull’argomento c’è una volontà precisa del Consiglio Comunale che il 20 febbraio scorso ha così deliberato: 1) di prendere atto che, ai sensi del D.Lgs. n. 75/1998, è stata istituita la zona franca nel Porto di Olbia; 2) di dichiarare l’istituzione della zona franca nel territorio del Comune di La Maddalena, anche in funzione dell’esistenza in loco di una zona doganale, in quanto territorio collegato con la zona franca del Porto di Olbia; 3) di stabilire che la delimitazione della zona franca nel Comune di La Maddalena è costituita e coincide con i confini del territorio del medesimo Comune; 4) di impegnare l’amministrazione, nel più breve tempo possibile, a porre in essere tutti gli atti amministrativi necessari affinché si provveda, con urgenza, alla emanazione delle norme gestionali ed operative specifiche per la zona franca fiscale nel territorio del Comune di La Maddalena, o complessive per tutti i Comuni ricadenti nell’ambito territoriale di riferimento del Porto di Olbia, così come individuate nella normativa sopra richiamata e nel D.Lgs. n. 75/1998, secondo le norme di diritto internazionale; 5) di avviare possibili iniziative politiche e amministrative per perseguire l’obbiettivo di giungere anche all’istituzione della zona franca fiscale in tutta la Regione Autonoma della Sardegna, con il coinvolgimento di tutti gli Enti e le Istituzioni interessate; 6) di notificare questa deliberazione alla Presidenza della Regione Autonoma della Sardegna, alla Presidenza del Consiglio Regionale, alla Commissione Europea, alla Provincia di Olbia-Tempio, all’Agenzia delle Dogane Ufficio di Sassari; 7) di demandare, infine, al dirigente la direzione tecnica gli adempimenti conseguenti alla deliberazione.

Pubblicato da il 18 Marzo 2013. Archiviato in Attualità. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.