,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena. Comiti risponde a Guccini: quel materiale non fa parte dell’ Archivio Storico Comunale

La Maddalena. Comiti risponde a Guccini: quel materiale non fa parte dell’ Archivio Storico Comunale.

Il sindaco Comiti definisce “infondate” le notizie sull’Archivio Storico Comunale diffuse dal consigliere comunale Massimilianio Guccini ieri e così replica: “L’Archivio Storico di La Maddalena custodisce documentazione di grande pregio, significativamente rilevante in relazione all’importanza strategica dell’Arcipelago e delle personalità che qui hanno operato tra la fine del 700’ e il secondo conflitto mondiale. I reperti (circa 95.000), contenuti all’interno di quasi 18.000 fascicoli e cartelle, a loro volta catalogati secondo il codice Astengo in 810 Faldoni, sono stati custoditi e resi fruibili al pubblico sino al Marzo 2008 presso il Palazzo Comunale di Piazza Garibaldi. Da tale data, a causa dell’inizio dei lavori di ristrutturazione del Palazzo, tutti i reperti documentali sono stati trasferiti presso la Biblioteca Comunale di Via Regina Margherita, in locale idoneo e dotato di moderni sistemi di controllo e sicurezza, previa autorizzazione e seguendo le indicazioni della Sovrintendenza Regionale. Altro materiale documentale non di pregio, ubicato presso il sottotetto del Palazzo Municipale” prosegue il sindaco di La Maddalena “è stato invece depositato presso i locali delle Scuole di Via Carducci per essere sottoposto a verifica. In base alla normativa archivistica vigente, sarà fatta una scelta dei materiali da conservare. Questo materiale non fa parte dell’Archivio Storico Comunale. Le ispezioni svolte dalla Sovrintendenza Archivistica Regionale dopo il trasloco dei documenti” afferma il sindaco Comiti “hanno certificato la correttezza delle pratiche attuate dall’Amministrazione Comunale, rispondenti alle indicazioni fornite dallo stesso Organismo di controllo.Le suddette operazioni di verifica, riordino e successiva digitalizzazione dei reperti  archivistici a rilevanza storica, comprese le operazioni di cernita sui documenti depositati nei locali di Via Carducci” conclude il sindaco, “fanno parte del progetto predisposto dall’Amministrazione Comunale ai sensi della L.R. n.14/2006 e finanziato dalla Regione Sardegna, per un importo di € 91.000,00. Sono in fase conclusiva le procedure di aggiudicazione della conseguente Gara d’appalto, finalizzata all’esecuzione delle operazioni archivistiche di cui sopra”.

(Venerdì 19 novembre 2010)

(Venerdì 19 novembre 2010)

 

 

 

Pubblicato da il 19 Novembre 2010. Archiviato in Attualità. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0. Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.