,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena. Il punto sulla malattia dei lecci di Caprera

La Maddalena. Il punto sulla malattia dei lecci di Caprera.

Verranno presentati mercoledì 12 dicembre alle 9:00, presso il CEA (Centro di Educazione Ambientale del Parco) di Stagnali, i risultati di un anno di monitoraggio relativi ai popolamenti di leccio presenti sull’Isola di Caprera. L’Indagine, frutto di una convenzione tra Ente Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena e il Dipartimento di Agraria (sezione di Patologia vegetale ed Entomologia) dell’Università degli Studi di Sassari, definisce le linee guida per la bonifica fitosanitaria delle leccete presenti sull’isola di Caprera. La presentazione dei risultati della ricerca è stata affidata al prof. Antonio Franceschini, presidente del corso di laurea in Scienze Forestali e Ambientali di Nuoro, e ai ricercatori Benedetto Linaleddu e Bruno Scanu. Dai sopralluoghi effettuati nelle aree boschive dell’isola di Caprera è emerso che una vasta superficie di rilevante valenza naturalistica, popolata da alberi di leccio e da specie della macchia mediterranea, è interessata da fenomeni di deperimento che hanno assunto carattere epidemico e stanno progressivamente compromettendo la sopravvivenza del soprassuolo arboreo. Nel corso della mattinata verrà presentato il dettaglio dei risultati dell’indagine scientifica portata avanti nel corso degli ultimi 12 mesi.

Pubblicato da il 11 Dicembre 2012. Archiviato in Brevi. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.