,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena. Domani ripareranno la Tac?

(di Claudio Ronchi) – Domani mattina, giovedì, dovrebbero ritornare a La Maddalena i tecnici di una ditta specializzata di Cagliari che ha in appalto la manutenzione della Tac, e ripararla. È andata in avaria venerdì 22 maggio scorso. Dopo un lungo periodo nel quale quest’importante strumento d’esame non poteva essere effettuato al Paolo Merlo, a fine febbraio erano terminati i lavori di installazione dell’attuale macchinario, giunto in seconda mano. Da allora non ha lavorato molto, considerato che pochissimo tempo dopo, causa i rischi da coronavirus, c’era stata la chiusura degli esami programmati. Venerdì scorso erano riprese le sedute relative alle urgenze non dilazionabili ma dopo un primo esame di un paziente, svoltosi regolarmente, mentre era in corso il secondo, si è verificata l’avaria. Dall’ospedale – ci dice il dottor Vincenzo Bifulco, direttore del Dipartimento Ospedaliero Aziendale, Servizi Diagnostici – è stato immediatamente avvertita l’Ats e la ditta delle manutenzioni. “Lunedì mattina la ditta è giunta da Cagliari, la diagnosi è stata che forse sarebbe dipeso da una scheda e che forse la ripareranno giovedì”, cioè domani. Speriamo! La preoccupazione però è che, avendo lo strumento quasi 12 anni di vita, i pezzi di ricambio non sia facile recuperarli in quanto, ci dice sempre il radiologo, questi sono garantiti fino a 10 anni. “Ad oggi la Tac non può garantire le visite programmate”, afferma Aldo Pireddu, presidente Associazione Presidio Paolo Merlo, “ma non garantisce le emergenze al Pronto Soccorso; traumi, ictus e altre malattie tempo dipendenti non possono avvalersi dell’importante e necessario strumento diagnostico”.

Pubblicato da il 27 Maggio 2020. Archiviato in Attualità,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.