,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena. Ex Arsenale e lavori G8: per il MILM “è giunto il momento della rivendicazione e dell’unità”

Pedroni e Filigheddu

La Maddalena. Ex Arsenale e lavori G8: per il MILM “è giunto il momento della rivendicazione e dell’unità”.

“L’iniziativa promossa all’unanimità, dai Consiglieri Comunali, di convocare un Consiglio comunale in Arsenale il giorno 06 Novembre prossimo venturo, aperto al contributo dei cittadini, vedrà la presenza del nostro Movimento a sostegno dell’interesse primario della Città e delle legittime rivendicazioni verso le quali è moralmente obbligatorio spendersi tutti uniti”. Lo scrivono per il Movimento di Impegno per La Maddalena il consigliere comunale indipendente Gaetano Pedroni e Stefano Filigheddu. “La spendita di centinaia di milioni di euro di denaro pubblico non hanno portato quello sviluppo auspicato e del quale la Città e l’intera Sardegna avrebbero dovuto beneficiare. Non è stato così purtroppo e a pagare sono soltanto i maddalenini e la Sardegna”. Pur non dimenticando che “il Sindaco e le amministrazioni da lui presiedute, troppe volte hanno creduto alle favole opponendosi ad altri pezzi di comunità, anche in rappresentanza consiliare, che mettevano in guardia da una sorte facilmente prevedibile, rendendosi responsabile per certi versi di una disaggregazione sociale della nostra comunità” sottolineano che “temi quali l’Arsenale, l’ex Ospedale militare, il Water Front, tutti i beni demaniali come Punta Rossa, i Trasporti,  l’ Ospedale Paolo Merlo e la sanità , la Marina Militare, il Parco Nazionale, sono fondamentali per la sopravvivenza e lo sviluppo della nostra onorabile comunità”. Pertanto è giunto “il momento della rivendicazione e dell’unità. Ora l’interesse comune prescinde da logiche di parte e da divisioni di opportunità. Uniti nella chiarezza dei ruoli sotto il segno dell’interesse di collettività. Prima di tutto c’è Maddalena”.

Pubblicato da il 5 Novembre 2012. Archiviato in Attualità. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.