,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena. Ex assessore Gallinaro: Scuole Moneta, tra miasmi e disservizi

Nicola Gallinaro

(di Claudio Ronchi) – A scrivere al sindaco Luca Montella è sì il genitore di un bimbo che frequenta la Materna di Moneta ma anche un ex assessore dell’Amministrazione Comiti, Nicola Gallinaro.  Questa mattina ho accompagnato come tutte le mattine il bambino a scuola e nel corridoio del piano terra all’ingresso sono stato assalito da una puzza di fogna fortissima. Ero già stato informato da alcune maestre che la situazione va avanti così da 3/4 anni e che nessuno è mai intervenuto”.

La classe, prosegue Gallinaro in veste di padre “confina con la mensa e senz’altro il pozzetto fognario presente tra la scuola e la mensa non è stato sifonato. Fatto sta che quella classe deve stare con le finestre chiuse tutto il giorno per evitare che i miasmi entrino dentro l’aula. Con la pioggia la situazione peggiora. Stamane mi hanno anche comunicato che i bagni del piano terra non sono tutti funzionanti e anche la situazione logistica dei bagni lascia molto a desiderare. Tanto per intenderci, i bagni sono composti da una schiera di vasini uno accanto all’altro senza un divisore tra uno e l’altro, senza una tavoletta, senza un porta carta igienica, senza nulla. Mi dicono che sono stati sistemati lo scorso anno”.

Nicola Gallinaro scrive ancora nella lettera, che la Dirigente da lui contattata gli avrebbe risposto “che sono già state fatte alcune segnalazioni anche su perdite del locale mensa” aggiungendo, scrive sempre Gallinaro, che la stessa avrebbe avuto, “seri problemi per capire chi è il referente per le manutenzioni dei plessi scolastici e che più di una volta sia stata palleggiata da un ufficio all’altro”.

L’ex assessore e padre invita  pertanto il sindaco Montella “ad andare di persona a visitare e rendersi conto in che stato si trovino” le scuole.

Pubblicato da il 26 Ottobre 2019. Archiviato in Attualità,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.