,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena. Guardia Costiera, fioccano le multe. Poletto: C’è poca responsabilità

La Maddalena. Guardia Costiera, fioccano le multe. Poletto: C’è poca responsabilità.

Nell’ultimo fine settimana la Guardia Costiera di La Maddalena ha elevato ben 26 verbali per eccesso di velocità e 5 verbali per mancanza di documenti al seguito e/o attività di noleggio non autorizzata. Il comandante Fabio Poletto in un comunicato stigmatizza “la mancanza di responsabilità, dei conducenti dei natanti e imbarcazioni da diporto che sfrecciano noncuranti dei limiti di velocità esistenti, specie in zone ad alta concentrazione di traffico navale” e ricorda “a tutti i fruitori delle bellezze e del mare dell’Arcipelago che la Capitaneria di Porto di La Maddalena ha emesso delle specifiche ordinanze (46/2009 e 19/2011) consultabili sul sito della Guardia Costiera di La Maddalena (http://www.guardiacostiera.it/capitanerieonline/ordinanze) che regolano i limiti di velocità e l’assetto dello scafo in navigazione. In particolare lo scafo deve avere sempre assento dislocante e mai planante; nelle direttrici Palau-La Maddalena, Punta Sardegna-Punta Tegge, Capo d’Orso-Punta Fico e Punta Fico- Ponte Caprera la velocità non può superare i 15 nodi con scafo sempre dislocante; a distanze inferiori a 500 mt dalla costa il limite max è di sette nodi e tra i 500 e 1000 metri dalle spiagge frequentate dai bagnanti il limite max è di 10 nodi; in entrata ed uscita dai porti e nella zona adiacente al ponte di Caprera la velocità non può superare i 3 nodi”. È ancora il caso di ricordare che la sanzione prevista per il superamento dei limiti/assetto planante dello scafo è di 172 euro per i natanti e di 344 euro per le imbarcazioni da diporto. (Lunedì 8 agosto)

Pubblicato da il 8 Agosto 2011. Archiviato in Attualità. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.