,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena. Il Parco fa: replica alle richieste dell’assessore Guccini

(di Claudio Ronchi) – “All’Assessore Guccini, che ha scelto di parlarci attraverso i giornali, vogliamo ricordare che il Parco risponde sia alle lettere che alle telefonate, e che i rapporti tra Enti andrebbero condotti preferibilmente in maniera diversa”. È questo l’inizio della replica, da parte del presidente Fabrizio Fonnesu e del direttivo del Parco, alle recenti dichiarazioni dell’assessore e vicesindaco, raccolte da Gallura Informazione, sul ruolo che l’Ente di via Giulio Cesare dovrebbe svolgere, particolarmente quast’anno. Nello specifico, “per quanto riguarda i lavori a mare, il Parco da sempre si accolla a inizio stagione le spese per allestire i cavi tarozzati a protezione dei bagnanti. Dovrebbe occuparsene il Comune, ma dal momento che la legge lo consente, lo fa il Parco, e questo consente all’Amministrazione di destinare i soldi dei cavi tarozzati ad altri servizi”. Il Parco poi, è scritto nel comunicato, “ha destinato 130.000 € per opere di bonifica e pulizia, e li ha messi a disposizione del Comune. Quei soldi sono fermi in attesa che il Comune trasmetta al Parco la Convenzione da sottoscrivere. L’Assessore ha notizie di quella Convenzione? Vorremmo sapesse che, appena sarà pronta, quei 130.000 € potranno essere spesi. La raccolta dei rifiuti sul territorio comunale, ad esempio, è un compito che la Legge assegna ai Comuni, che per questo riscuotono la TARI. Il Parco in questo collabora ogni volta che può, con proprio personale, con la messa a disposizione di mezzi e, come già detto, anche stanziando somme per interventi straordinari”. La lettera aggiunge infine che il Parco intende investire risorse proprie in pubblicità a favore del territorio, in modo da attrarre flussi turistici nell’Arcipelago.

Pubblicato da il 27 Maggio 2020. Archiviato in Attualità,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.