,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena. Il Parco Nazionale affida a SeaMe Sardinia il recupero di tartarughe marine

(di Claudio Ronchi) – Sempre più stretta la collaborazione tra Parco nazionale della Maddalena e SeaMe Sardinia. L’associazione, oltre a occuparsi del punto informativo sui cetacei e le tartarughe marine, recentemente aperto al CEA di Stagnali-Caprera, è stata incaricata anche del s s’avvia ervizio di recupero di tartarughe marine in difficoltà come quelle accidentalmente ferite dalle eliche delle imbarcazioni. La Onlus avvierà le procedure per le cure del caso, con eventuale trasporto degli animali presso uno dei centri di recupero facenti parte della Rete regionale: CRES dell’Area Marina Protetta del Sinis – isola di Mal di Ventre, CRAMA di AMP – isola dell’Asinara e Centro Recupero Laguna di Nora. Pertanto, nel caso di avvistamento di una tartaruga marina in difficoltà si può contattare l’associazione SeaMe – ai numeri di telefono 371.4389134 e 349.4712348 – per avviarne il percorso di recupero.

Pubblicato da il 2 Luglio 2020. Archiviato in Attualità,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.