,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena. In Sardegna concessioni balneari fino al 2033; lo comunica la Lega

(di Claudio Ronchi) – Proprio ieri Gallura Informazione si è occupata della direttiva Bolkstain, dei recenti sviluppi e delle preoccupazioni che l’applicazione di questo provvedimento europeo ha suscitato in passato e ha ripreso a suscitare. È di oggi, lunedì, un comunicato stampa della Lega sarda che annuncia essere stata pubblicata “la determina che consente, di fatto, l’estensione delle concessioni demaniali marittime sulle coste sarde sino al 31 Dicembre 2033. Un percorso di adeguamento alla già vigente legge nazionale n.145 del 30 Dicembre 2018, contente al suo interno l’estensione quindicennale delle concessioni fortemente volute dall’ex Ministro Gian Marco Centinaio durante il primo governo Conte”. Una legge, afferma il comunicato, che ha fatto discutere, ma che è stata sostanzialmente recepita già da quasi tutte le regioni costiere italiane, ultima in ordine di tempo la Sicilia. Lo scorso 12 luglio il capogruppo in Regione della Lega, Dario Giagoni, aveva presentato la mozione che domandava alla Giunta regionale di procedere in tempi rapidi al recepimento della già vigente legge nazionale. “Sin dall’inizio ci siamo schierati al fianco delle imprese balneari sarde per garantire loro la possibilità di mantenere le concessioni in essere senza incorrere nel rischio che queste venissero messe a gara come previsto, invece, dalla direttiva europea Bolkestein”, dichiara Dario Giagoni. “Una direttiva che rischiava di veder le nostre piccole e medie imprese balneari soffocate dalla concorrenza dei grossi gruppi esteri. Una regolamentazione resasi indispensabile anche per garantire nuovi finanziamenti alle piccole e medie imprese locali desiderose di accrescersi e migliorarsi ma vistisi privare dei necessari finanziamenti bancari a causa dell’incertezza vigente sulle concessioni, incertezza che non rappresentava ovviamente una garanzia sufficiente per gli istituti di credito”. Fin qui il comunicato della Lega. Gallura Informazione continuerà a seguire questa vicenda con ulteriori precisazioni chiarimenti.

Pubblicato da il 20 Gennaio 2020. Archiviato in Attualità,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.