,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena. Incaglio del traghetto Enzo D.

delcomar-enzo-c-1-w1La Maddalena. Incaglio del traghetto Enzo D.

In data 8 gennaio, alle ore 06.00 circa, ha scritto in un comunicato stampa la Capitaneria di Porto-Guardia Costiera di La Maddalena, “il Comandante di un mototraghetto della compagnia Delcomar, che stava dirigendo per effettuare l’ultima tratta del collegamento Palau – La Maddalena, contattava la Sala Operativa della Capitaneria di Porto di La Maddalena per riferire che poco istanti prima dell’ormeggio a La Maddalena, il traghetto aveva toccato i bassi fondali nei pressi dell’Isola di Santo Stefano. Lo stesso comandante riferiva che a bordo vi erano due passeggeri, ma che nessuno, compreso l’equipaggio, aveva riportato danni di alcun genere. La visibilità in zona risultava al momento dell’accaduto scarsa a causa di una densa nebbia a livello del mare. Inoltre, sembrerebbe, che in zona vi fosse anche una forte corrente. Sul posto interveniva la Motovedetta di soccorso CP 870 per prestare assistenza alla nave ed all’equipaggio e verificare, con una prima analisi visiva, se vi fossero indizi di danni allo scafo ed eventuali fuoriuscite di idrocarburi. Inoltre poco dopo interveniva anche un sommozzatore abilitato per effettuare una ricognizione dello scafo ed ottenere un quadro completo della situazione. Fortunatamente il mototraghetto non riportava danni tali da precludere la navigazione, e poco dopo, con estrema cautela, riusciva a sfilarsi e a dirigere verso la vicina banchina del porto di La Maddalena, sempre sotto la costante assistenza dei mezzi della Guardia Costiera.  Alle ore 09.30 il mototraghetto Enzo D. ormeggiava regolarmente presso la banchina “Maggior Leggero” del porto di La Maddalena. Sono in corso da parte della Guardia Costiera di La Maddalena gli accertamenti di rito al fine di conoscere le cause che hanno determinato il sinistro marittimo”. (Lunedì 10 gennaio 2011)

Pubblicato da il 10 Gennaio 2011. Archiviato in News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0. Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.