,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena. Interdizione del “Cavaliere”: critici gli armatori delle navette turistiche

(di Claudio Ronchi) – “Indipendentemente dal fatto che questo provvedimento sia giusto o no, di chiusura totale o parziale, non era opportuno farlo questo momento. Sono scelte che bisogna fare antecedentemente, bisogna saperlo molto prima per non avere delle sorprese durante la stagione”. La posizione di Federica Gargiulo, armatrice del Maggior Leggero, imbarcazione che da anni trasporta turisti in tour per le isole del Parco Nazionale, sull’ordinanza di chiusura della spiaggia del Cavaliere, a Budelli, è simile a quella di altri suoi colleghi. “Oltretutto ci aspettavamo che il parco ci comunicasse, essendo operatori del settore, con anticipo le proprie scelte. Non credo poi che avrebbe cambiato qualcosa o prodotto chissà quale danno, un mese in più o in meno, di spiaggia aperta”. La Gargiulo ricorda la stagione particolare che si sta vivendo, con meno turisti degli anni scorsi e sensibile riduzione dei passeggeri trasportabili per questioni sanitarie. “È un’ordinanza fatta fuori luogo come tempistica”, dichiara Enzo Di Fraia, proprietario dello Squalo, altra navetta turistica che fa sosta alla spiaggia del Cavaliere. “Sono critico per la tempistica, per l’ordinanza emessa praticamente i primi di agosto, quando abbiamo iniziato a lavorare a metà luglio. Il parco ancora non ha messo una boa, non ha sistemato gli ormeggi. Oltretutto non ci possiamo mettere noi a dire quali sono le regole per chi scende al Cavaliere e a farle rispettare”.

Pubblicato da il 29 Luglio 2020. Archiviato in Attualità,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.