,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena. La Gulino replica: senza il parere del Parco, PUL fermo

(di Claudio Ronchi) – Prosegue la polemica tra Comune e Parco Nazionale sul PUL (Piano di Utilizzo dei Litorali). Dopo la risposta del presidente Fabrizio Fonnesu alle dichiarazioni di Annalisa Gulino, sui ritardi dell’ente di via Giulio Cesare nell’esprimere il proprio parere, l’assessora all’Urbanistica risponde che “l’intervento della sottoscritta è tutt’altro che … inopportuno e fuori luogo. Ricordo che il Comune, con i suoi rappresentanti eletti democraticamente dal popolo, svolge il proprio ruolo secondo i principi della Costituzione; ad esso è demandata la programmazione del territorio e del suo sviluppo socio-economico”. La Gulino ricorda che l’importanza di uno strumento urbanistico come il PUL che prevede: “nuove attività legate al turismo (scuole di vela, wind surf, noleggio piccoli natanti, chioschi, etc.); l’implementazione degli approdi per la nautica da diporto; aree in concessione alle strutture ricettive per migliorare la propria offerta di servizi turistico ricreativi, legati alla balneazione; nuovi siti fruibili dai possessori di cani; aree per celebrare i matrimoni ufficiali sulla spiaggia”. L’assessora sottolinea come “senza il PUL il Comune non potrà rilasciare nuove concessioni demaniali a chi ne fa richiesta!”. E ricorda che l’iter del PUL non può andare a conclusione “fintanto che l’Ente Parco non rilascia un proprio parere (vincolante o meno) alla Regione, già richiesto dalla Regione stessa (Sva) all’Ente Parco”.

Pubblicato da il 24 Aprile 2020. Archiviato in Attualità,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.