,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena. La maledizione dell’Opera Pia. Le preoccupazioni di Demontis

La Maddalena. La maledizione dell’Opera Pia. Le preoccupazioni di Demontis

Sembra proprio che incomba una maledizione sull’Opera Pia, il mastodonte incompiuto voluto nel Novecento da un parroco, mons. Capula, sul terreno dell’antico cimitero isolano, per realizzarvi opere di beneficenza, e dal Duemila dal Comune di La Maddalena, per realizzarvi il teatro civico, fino ad oggi ancora … incompiuto. Dell’incompiutezza appunto e sul destino del fabbricato si occupa oggi con un’interrogazione all’assessore ai Lavori Pubblici Fabio Canu il consigliere di minoranza Michele Demontis. “Su tale opera, viste le sue dichiarazioni che mi hanno reso edotto che i termini di fine lavori slittano a fine marzo 2012 con completamento degli arredi a fine settembre 2012 e visto che nel piano delle opere pubbliche è previsto un impegno di euro 1.800.000 per il termine dell’opera da richiede con mutuo, le chiedo dì sapere: Entro che periodo, a suo avviso, si dovrà dar inizio ai lavori perché si possa ragionevolmente penare che la scadenza fissata dalla Comunità Europea sia rispettata?”. Demontis domanda ancora a Canu: “Nel malaugurato caso che i termini non possano essere rispettati, che cosa comporterà per le casse comunali questo ritardo? Fermo restando che nessun maddalenino può augurasi un vostro fallimento su questa operazione, vi siete già fatti un’idea di come rimediare al buco di bilancio che l’eventuale mancata conclusione dei lavori comporterà?”.

(Lunedì 30 maggio 2011)

Pubblicato da il 30 Maggio 2011. Archiviato in Attualità. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0. Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.