,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena. La morte di Domenique Orsoni, promotore del gemellaggio con Ajaccio

(di Claudio Ronchi) – Il merito di Domenique Orsoni, deceduto improvvisamente ad Ajaccio lo scorso 21 gennaio, è stato quello di aver riscoperto e valorizzato i profondi legami storici, linguistici, culturali e familiari con la Corsica e la popolazione maddalenina e del Nord-Est della Gallura, rendendo più consapevoli le due comunità del fatto che le Bocche di Bonifacio non tanto separino quanto uniscano le due Isole. Questa consapevolezza, da parte maddalenina, sicuramente esisteva ma si localizzava soprattutto sulla cittadina di Bonifacio e non a caso, nel 1967, in occasione del bicentenario della fondazione della Maddalena, Comune e parrocchia isolana organizzarono i festeggiamenti proprio col comune quasi dirimpettaio, culminato con  un grande pellegrinaggio “verso le origini”. Dominique Orsoni, con gli studi che approfondì, nel 1989, in occasione del Bicentenario della Rivoluzione Francese nel, allargò questi “concetti” verso la parte anche più alta della Corsica fino appunto al capoluogo, tanto che si fece promotore ad Ajaccio, e trovando nell’isola maddalenina entusiasti sostenitori, di un gemellaggio, cosa che venne sancita nel 1991 con le due cerimonie svoltesi a La Maddalena, il 25 luglio e ad Ajaccio il 29 luglio, tra i sindaci Giuseppe Deligia e Charles Ornano. Dominique Orsoni, ricercatore e dottore di Stato presso il Centro di Ricerca Corsa dell’Università di Corte, favorì e sviluppò anche i legami tra gli Istituti Superiori delle due città, il Liceo “Joseph Fesch” di Ajaccio, il Liceo “Giuseppe Garibaldi” e l’Istituto Magistrale “Emilio Lussu” di La Maddalena, con gli allora rispettivi presidi Michel Taisne, Renzo de Martino e Gianfranco Impagliazzo. Per molti anni ha presenziato ai festeggiamenti e alle manifestazioni patronali di Santa Maria Maddalena, rendendosi di contro sempre disponibile nell’accoglienza delle delegazioni isolane quando si recavano ad Ajaccio per i festeggiamenti civili e patronali (della Madonnuccia). Rapporti del gemellaggio che sono andati avanti, in questi trent’anni, con momenti più o meno intensi, a seconda delle amministrazioni comunali succedutesi nei due centri, ma tenute invece sempre vive e piuttosto intense dalle rispettive parrocchie, e trovando soprattutto in don Domenico Degortes un formidabile e instancabile sostenitore. Antonello Tedde, ex presidente del Consiglio Comunale, presidente della sezione maddalenina dell’ANVRG e dirigente dell’ANPI, che in questi anni avuto con lui contatti di carattere storico e culturale, ha definito “benemerito” l’impegno del prof. Dominique Orsoni “che nella sua costante e fattiva attività culturale, nelle varie iniziative in cui si adoperò, ebbe il grande merito di evidenziare i forti legami identitari, linguistici storici ed umani, che da sempre uniscono la comunità maddalenina con le popolazioni corse, in particolare con le varie piccole comunità del sud della Corsica, dalle quali provengono tanta parte delle famiglie maddalenine, tuttora presenti nella nostra Città”.  In memoria di Dominique Orsoni, sarà celebrata una Messa nella chiesa di Santa Maria Maddalena, martedì 28 gennaio alle ore 18:00.

Pubblicato da il 26 Gennaio 2020. Archiviato in Attualità,Cultura,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.