,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena. L’Opinione: Fate voi le Vostre deduzioni e controdeduzioni, io le ho già fatte … da tempo

(di F. Pio Palazzolo) – Le ultime notizie di stampa ci descrivono un’isola in attesa di “buone nuove”, aggiungerei, per onestà intellettuale, tutte da venire e tutte potenziali! Ormai penso non siamo più propensi a farci abbindolare da accordi di programma, stanziamenti già firmati, accordi presi, retoriche di parte. La storia recente ci insegna che molte volte che “sembrava fatta”, tutto è ritornato in alto mare quindi mi permetto di suggerire, a chi è già tanto entusiasta (a vari livelli), di mantenere alta l’attenzione e la “sorveglianza” perché la delusione potrebbe riacutizzarsi rispetto alla cronicità attuale.

Detto questo veniamo alle “novità”. Abbiamo già avuto modo di apprezzare la conclusione dell’iter dei finanziamenti per la bonifica e la rimessa in opera “produttiva” dell’ex arsenale; recentemente, a ciò si lega, voci massmediologiche, l’interesse cinese. Sarà vero? Ce la faremo ad agganciare questa opportunità, oppure ce la faremo scappare come già stato con altri che avevano manifestato interesse per i nostri luoghi vedendone l’enorme potenzialità? Tanto per inserire un altro elemento di riflessione che fine farà l’ex ospedale militare o la sua sorte è già segnata in ottica diversa da quella prevista? Forse l’unica cosa certa è che per ora è presidiato da guardie private e questa è l’unica opportunità di lavoro che sono riusciti a dare i milioni di euro investiti: un po’ pochino no?

Sempre per rimanere nel quartiere monetino; la Regione Sardegna ha dato al Comune di La Maddalena circa 150 case, il Comune le vuol vendere agli aventi diritto, dal ricavato riqualificare quel quartiere, buona notizia! Domanda: dato che se ne parla da almeno due lustri, quali saranno i tempi? E in che cosa consisterà la “riqualificazione”?

Spostandoci un po’ più in là troviamo le scuole militari e qui una novità: la Reale Marina del Qatar manderà i propri uomini ad addestrarsi proprio qui (forse un centinaio) quanto durerà? Per inciso la marina dell’emiro Al Thani ha annunciato anche l’acquisto di quattro corvette per la difesa aerea (prodotte da Fincantieri) e forse altre se ne aggiungeranno. È forse lecito pensare che questo iter addestrativo sia legato a queste commesse e quindi molto limitato nel tempo? Non dimentichiamoci che “qualche anno fa”, e quelli “vecchi” come me lo ricordano, venivano ad addestrarsi i marinai di Sua Maestà lo Scià di Persia, gli Iraniani (anch’essi legati a forniture militari) ma che da molto non ci sono più …

Come, cambiati i tempi, non ci sono più i livelli occupazionali, e di indotto, che la Marina garantiva e che, forse, non garantirà più, inutile illudersi! Mentre noi ci arrovelliamo rinverdendo fasti passati i nostri amici frontalieri si attrezzano in modo più concreto e duraturo basandosi, giustamente e intelligentemente e pragmaticamente, sulle loro forze affrontando strategicamente le sfide del presente.

Un esempio? Cannigione e il suo porto!  Accordo Comune e Regione per il completamento del porto turistico di Cannigione. Nel primo incontro istituzionale a Cagliari del sindaco Roberto Ragnedda e dei neo amministratori comunali è stato fatto un passo in avanti verso il sogno di veder ultimata l’opera pubblica. «Dall’assessorato ai lavori pubblici hanno confermato il finanziamento di circa 350mila euro, che si aggiunge ai 400mila già stanziati, per il completamento del porto di Cannigione – spiega il primo cittadino -. A breve sarà sottoscritta una convenzione, verrà definito il cronoprogramma e sarà erogata la prima tranche dei fondi regionali per avviare le attività. L’ultimazione della struttura è una delle priorità della nostra amministrazione». Era la Nuova di giugno dello scorso anno.

Il 20 maggio 2018 la Nuova pubblica: “porto di Cannigione, al via l’appalto del primo lotto dei lavori di completamento (…) Il bando di 340000’00 € è inserito nel progetto complessivo di 700000, € …”. Mi fermo qui, fate voi le Vostre deduzioni e controdeduzioni, io le ho già fatte … da tempo!

Pubblicato da il 24 Maggio 2018. Archiviato in Attualità. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.