,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena. Luca Giorgi: La stagione turistica si è allungata e ci sono più stranieri

(di Claudio Ronchi) – “Circa 25 anni fa, quando venimmo a La Maddalena, l’isola era completamente diversa, c’erano gli americani, c’erano tanti corsi della Marina, c’era il turismo, e c’era l’invernale… Il turismo, allora, era un qualcosa in più, quasi la ciliegina sulla torta”. Chi parla è Luca Giorgi che con il fratello Tiziano è titolare di un bar in via Garibaldi.

Da alcuni anni le cose sono completamente cambiate. “Nonostante ciò, non stiamo andando così male”, afferma Luca. “Si sta infatti verificando un aumento del turismo straniero, il 70% del turismo ormai è straniero e questo significa che si inizia a lavorare molto prima e si finisce molto dopo. Siamo passati degli anni in cui facevi i mesi di luglio e di agosto ‘a bomba’, e a metà settembre praticamente era tutto finito; mentre ora, bene o male, si lavora fino a ottobre ma partendo da aprile”.

Un allungamento della stagione turistica dunque, secondo Luca Giorgi, cosa che prima non avveniva. Certo, molto è legato al tempo che favorisce o meno i flussi, anche se questi in genere sono programmati mesi prima. Giorgi è fiducioso sebbene sia ancora in corso un inverno horribilis, con oltre la metà delle attività chiuse … Loro stessi, in questi mesi invernali, stanno chiudendo il bar alcuni pomeriggi la settimana. “Per la prima volta quest’inverno chiudiamo dalle cinque del pomeriggio, tranne nel fine settimana e quando ci sono delle partite di calcio importanti in Tv. Il motivo è che si lavora al mattino e all’ora di pranzo ma poi in questi mesi nel pomeriggio il lavoro scende notevolmente. Ne approfittiamo anche per riposarci e per dedicarci alla famiglia, considerato che per tutti gli altri mesi si lavora ininterrottamente”.

Ancora poche settimane dunque, anche perché quest’anno Pasqua sarà domenica 21 aprile, Pasquetta è festa, il 25 aprile è di giovedì e il 1° maggio di mercoledì. Essendoci in mezzo la domenica ne esce un ponte che dovrebbe favorire il primo flusso turistico della stagione.

“Per quello che mi riguarda si lavora meglio ora rispetto a prima” riprende Luca Giorgi. “Anche perché il turista straniero, che arriva più numeroso rispetto a prima, ha probabilmente una disponibilità economica superiore a quello italiano”. L’allungamento della stagione, prosegue Luca Giorgi, ha un altro aspetto positivo: “i mesi di luglio e agosto, che sono di maggior afflusso, fanno cassa, e questo va bene, ma negli altri periodi uno come me che ama il proprio lavoro, che ci mette passione, ha possibilità di dare un servizio migliore”.

Cosa si potrebbe fare per incentivare il turismo? Luca Giorgi ce lo dice nella prossima puntata. (1- continua)

Pubblicato da il 15 Febbraio 2019. Archiviato in Attualità,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.