,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena. Mancano 7 lunedì all’elezione del nuovo sindaco: situazione ancora incerta.

(di Claudio Ronchi) – L’incognita principale continua ad essere il sindaco Montella, che quasi un anno fa, aveva annunciato di non volersi ricandidare. Da qualche tempo tuttavia, ambienti a lui vicini, non danno più scontata questa decisione. Una cosa è certa: senza Montella non è assicurata l’unità dell’attuale gruppo di maggioranza; possibili suoi successori potrebbero essere, l’assessora Annalisa Gulino, architetta, e l’assessore Claudio Tollis, consulente. Convergenze trasversali ci sono, da tempo, sulla probabile candidatura a sindaco di Fabio Lai, militare di Capitaneria di Porto, ex vice sindaco in rotta con Montella che gli tolse l’incarico. Lai è del partito del Riformatori, e raccoglie appoggi tanto nel centro destra (PsdAZ, Fratelli d’Italia, UDC, mentre è ancora incerta la posizione della Lega) quanto in alcuni settori del PD. Ancora incerto il PD, nella sua versione ufficiale, del quale si sta occupando, Gianluca Lioni, portavoce del ministro Franceschini. Non viene escluso che il PD possa sostenere la candidatura del primario di Anestesia della Asl, Vincenzo Bifulco, piuttosto presente su alcuni tavoli di trattative e sui social. “Non solo tunnel” è la lista che è stato annunciato – a fine agosto – sarà presentata con candidato sindaco Giovanni Manconi, ingegnere di Sassari. Lo stesso Manconi è l’estensore del progetto di collegamento, tramite tunnel sottomarino, tra La Maddalena-Padule e Palau-La Sciumara, peraltro già presentato all’ufficio tecnico del comune di La Maddalena nel 2016. A sostenerlo un gruppo di ex amministratori comunali e di cittadini, persuasi che solo con un collegamento fisso con l’isola madre si possa rilanciare La Maddalena. 

Pubblicato da il 8 Settembre 2020. Archiviato in Attualità,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.