,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena. Museo comunale Lamboglia: Per riaprirlo necessaria autonomia economica con bookshop e spazio caffetteria

Antiche anfore romane custodite nel Museo Lamboglia

(di Claudio Ronchi) – È volontà dell’Amministrazione Comunale la riapertura del Museo Navale “Lamboglia”, che è comunale. Per farlo occorrono, secondo le stime dell’Ufficio Tecnico, 1 milione 270 mila euro, oltre ad avere idee valide per la sua gestione, tallone d’Achille nella quasi cinquantennale sua esistenza, tristemente contraddistinta da lunghi periodi di chiusura.  Il nuovo assessore alla Cultura, Gianvincenzo Belli, ha due strade davanti: “scaricarlo” a Cagliari, facendolo diventare regionale, percorso lungo, tortuoso e dagli esiti incerti, oppure creargli i presupposti per una propria autonomia economica. In tal senso, il dirigente, arch. Marco Dessole, ha recentemente avviato una gara informale per l’individuazione di un professionista al quale affidare l’incarico di progettazione di fattibilità tecnico-economica dell’ampliamento del museo, così da aumentare gli spazi destinati all’accoglienza dei visitatori con offerta di servizi collaterali tali da consentire, appunto, un’autonomia economica. Il progetto dovrà prevedere una diversa articolazione degli spazi, con l’aumento della superficie espositiva così da favorire, lungo il percorso di visita, approfondimenti sull’ambiente marino, le scienze naturali e l’educazione ambientale; la creazione di servizi collaterali e di accoglienza da offrire ai visitatori quali un bookshop e spazio caffetteria.

Pubblicato da il 22 Novembre 2020. Archiviato in Attualità,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.