,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena. Omaggio a Paolo Comiti

(di Franco Del Giudice) – Ci ha lasciato un grande. Un grande uomo e un grande imprenditore. Avevo 9 anni quando, nel lontano 1965, inaugurò, nel quartiere di Due Strade, il primo Market a La Maddalena: ricordo ancora il primo registratore di cassa a manovella, mai visto sino a quel momento. Con rara determinazione e coraggio da pioniere, partendo da zero, Sig. Nino, con il prezioso aiuto della moglie Teresa, ha inventato la grande distribuzione isolana, quando ancora era poco conosciuta in terra sarda e all’isola avevamo solo piccole botteghe e negozietti di quartiere. Non solo. Il grande istinto ed il proverbiale fiuto per gli affari lo portò a emergere anche nel settore immobiliare, contribuendo, se non determinando, la ripartenza del settore in un periodo durante il quale nessuno faceva investimenti. È stato per La Maddalena una colonna portante nella quale la nostra comunità ha trovato sostegno in più occasioni. Con uno sguardo sempre attento verso il sociale e verso lo sport, non ha mai fatto mancare il proprio contributo. Grande appassionato di calcio, accompagnò l’Ilva al massimo traguardo raggiunto, la serie C2 e ciò lo rese particolarmente felice ed orgoglioso per la visibilità dell’Isola nel continente. Con la stessa passione, negli anni successivi, ha dato il proprio contributo anche al “Maddalena” prima ed al “Ilvamaddalena” durante la mia presidenza negli anni ’97 – ’99. Ciò nonostante, in vita, si è trovato spesso vittima, nella sua attività, di ripicche, contrasti, e soprusi che solo l’invidia può generare negli ambienti malsani. Sig. Nino, ho avuto il piacere di condividere con Lei, in quarant’anni di conoscenza e frequentazioni, momenti importanti della mia e della Sua vita. A Lei va il mio commosso saluto. Seguirò ancora i suoi preziosi consigli, e tanto basterà per sentirla ancora con noi.

Pubblicato da il 13 Luglio 2020. Archiviato in Attualità,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.