,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena. Onorevole Solinas, che ne sarà dell’ex Arsenale? Interpellanza del PD

(Redazione) – Riferiscono in un’interpellanza, i consiglieri regionali del PD, Meloni, Ganau, Comandini, Corrias, Deriu, Moriconi, Piano, Piscedda, che da una riunione tenutasi in data 5 marzo 2020 presso la Presidenza della Regione, è emerso che l’area R.I.N. in cui ricade l’ex Arsenale sia stata riperimetrata, che è necessaria e prioritaria la redazione del Programma di Risanamento Ambientale e di Rigenerazione Urbana (PRARU), e parrebbe che la costituenda Unità di Progetto di cui alla DGR 50/9 debba rivalutare il progetto che, si rammenta, risulta aggiudicato, contrattualizzato e, previa validazione del soggetto attuatore, immediatamente cantierabile e che le opere ivi previste risultano fuori dalla nuova riperimetrazione.  Gli 8 consiglieri regionale chiedono pertanto al presidente della Regione, Christian Solinas, sua qualità di Commissario straordinario del Governo per la bonifica ambientale e la rigenerazione urbana dell’area di rilevante interesse nazionale dell’ex area militare denominata “Arsenale militare ed ex area militare contigua molo carbone” situata nell’Isola de La Maddalena, quanto segue: 1) quale sia l’intendimento del Commissario straordinario del Governo relativamente ai lavori di completamento delle opere di bonifica dello specchio acqueo antistante l’ex Arsenale militare di La Maddalena il cui progetto risulta approvato, aggiudicato, contrattualizzato e immediatamente cantierabile; 2) chi risponderà degli inevitabili danni economici cagionati agli aventi diritto a causa della ventilata ipotesi di rivalutazione del progetto da parte dell’unità di progetto di cui alla DGR 50/9, peraltro non ancora effettivamente costituita; 3) chi risponderà ai Cittadini di La Maddalena, che dopo oltre dieci anni di attesa rischiano di vedere svanito l’obiettivo, proprio ora che l’iter era giunto finalmente a un passo dalla meta; 4) che ne sarà delle strutture realizzate per il G8, già pesantemente ammalorate dall’impossibilità del loro utilizzo a causa anche delle mancate bonifiche; 5) chi risponderà del perdurante danno all’immagine della città di La Maddalena, e dell’intera Sardegna e delle conseguenti ricadute negative sull’economia turistica.

Pubblicato da il 23 Luglio 2020. Archiviato in Attualità,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.