,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena. Parco su cinghiali: ci vuole tempo ma l’obbiettivo è l’eradicazione

La sede del Parco

(di Claudio Ronchi) – L’Ente sta lavorando, di concerto con le istituzioni regionali e statali, per realizzare un Piano di eradicazione definitivo e continuativo nel tempo per l’eliminazione del cinghiale dal territorio del Parco. Il Piano prevede l’alternanza temporanea tra abbattimenti e catture senza interruzioni nel tempo fino a completa eradicazione”. Pressoché immediata nell’arco di 24 ore la risposta del Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena, attraverso il suo Direttivo, alle accuse rivoltegli dal Comune sulla discutibile gestione della presenza dei cinghiali.

I fondi a bilancio sono stati inseriti ed è sul tavolo anche la convenzione con l’Agenzia FORESTAS che si occuperà delle catture. Per quanto riguarda gli abbattimenti essi proseguiranno tramite i selecontrollori formati a suo tempo dall’Ente. Purtroppo”, prosegue il Parco, “la normativa attuale rende più difficile il prelievo con gabbie, decisamente più efficace rispetto ai soli abbattimenti; le difficoltà riguardano la gestione dei capi catturati con le gabbie che secondo le normative sanitarie non vanno trattati come cacciagione ma come animali allevati. Stiamo lavorando attivamente per risolvere, in modo da poter iniziare gli interventi quanto prima”.

Il comunicato del direttivo dell’ente Parco termina un po’ polemicamente:  “Considerato comunque che siamo stati gli unici ad occuparci del problema e che, per la Legge, l’Ente Parco ha competenza sui cinghiali solo ed esclusivamente per limitare il danno ecologico, ribadiamo la necessità di una grande collaborazione da parte di tutti per affrontare il problema anche dal punto di vista della pubblica sicurezza, dell’igiene  e dei comportamenti consoni alla convivenza, speriamo momentanea con questi animali………che non hanno di sicuro scelto spontaneamente di essere qui”.

Pubblicato da il 21 Maggio 2019. Archiviato in Brevi,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.