,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena. Pedroni: Sul problema “spazzatura” bisogna discuterne in consiglio, e subito

Sui fatti accaduti qualche giorno fa all’Ecocentro di Moneta il capogruppo de Il Vento che cambia, Gaetano Pedroni, si augura “che l’inchiesta faccia piena luce e se ci sono persone che hanno commesso reati che vengono perseguite”.

Detto questo, nel corso di un’intervista a Radio Arcipelago, ha proseguito affermando esserci “la necessità che il problema della nettezza urbana venga risolto, e in maniera definitiva. Intanto perché i cittadini pagano al 100% il servizio ricevendo un servizio che non è al 100%; in secondo luogo perché tutto il territorio è oggetto di spazzatura abbandonata, e questo non dà un buon servizio ad una città che vuole veicolarsi sul territorio del turismo e vuole dare un’immagine di sé, bella, pulita e accogliente. In terzo luogo perché siamo ora a febbraio, e quindi dobbiamo predisporci per le festività di Pasqua. Per questo motivo vogliamo discuterne in consiglio comunale”.

Pedroni ricorda che, insieme al suo gruppo, ha fatto una richiesta di convocazione urgente “perché riteniamo che un fatto del genere imponga l’unità del consiglio, un’immediata risposta, e l’esigenza di dare delle indicazioni alla cittadinanza su come comportarsi”.

Sempre a Radio Arcipelago, qualche giorno fa, il presidente del consiglio comunale Roberto Ugazzi aveva invece dichiarato che, anche per raccogliere la documentazione necessaria, sarebbero corse un paio di settimane per riunire il consiglio.

“Il presidente del consiglio dovrebbe essere più autorevole e prendere decisioni da sé”, ha commentato Pedroni. “Qui succede che se la maggioranza dice di no al consiglio questo non si convoca, oppure si ricorre ai tempi dettati dai regolamenti. Su un fatto di questo tipo io credo che il consiglio comunale si sarebbe dovuto riunire addirittura il giorno dopo”. Claudio Ronchi

Pubblicato da il 2 Febbraio 2018. Archiviato in Attualità,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.