,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena. Per Garibaldi in Piazza pochi turisti giunti per l’occasione (644 a tariffa scontata; a Carloforte 14.800 per il Girotonno)

(di Claudio Ronchi) – Sicuramente molti obiettivi della manifestazione “Garibaldi in Piazza”, svoltasi dal 31 maggio al 2 giugno sono stati raggiunti. Dal punto di vista dell’intrattenimento, da quello storico-culturale ed anche sociale (su quello commerciale si approfondirà in seguito). Assai meno è stato centrato quello turistico, non di quello già presente nell’Isola, che ha usufruito di una “tre giorni” di festa, ma del turismo che avrebbero dovuto portare gli eventi. I dati forniti dalla compagnia di navigazione Delcomar, convenzionata per l’occasione col Comune per una tariffa-passeggeri scontata, sono certi e inequivocabili.

I passeggeri giunti nell’isola l’1 e il 2 giugno (a tariffa sconta appunto) sono stati appena 644. Un po’ di più sicuramente rispetto al concerto del 24 aprile scorso, di Federica Carta, Shade ed Einar. In quell’occasione, sempre a tariffa scontata, dalla Delcomar furono trasportate 459 persone. Certo, nei giorni scorsi qualcuno sarà potuto anche venire alla Maddalena con l’altra compagnia di navigazione, quella stagionale, che però non praticava alcuno sconto ma la sostanza del numero, non eccezionale, di persone affluite per l’occasione, non cambia. Questi dati diventano ancora più significativi se si considera che a Carloforte, negli stessi giorni, si vivevano ugualmente momenti di gran festa. Si è svolto infatti l’edizione 2019 del Girotonno. Lì, la medesima compagnia di navigazione Delcomar, ha trasportato a tariffa scontata la bellezza di 14.800 passeggeri (644 a La Maddalena). Ben 15 volte tanto!

Come si ebbe a scrivere commentando i dati del concerto di fine aprile, c’è dunque da rivedere qualcosa nell’organizzazione di questi eventi, e nella promozione, soprattutto se vengono organizzati non solo per l’intrattenimento del pubblico locale e turistico ma anche per i benefici economici che eventi come questi (che comunque costano alle casse del comune), dovrebbero comportare, coll’arrivo di pubblico dai paesi vicini.

Sarà forse il caso, a questo punto, di dare uno sguardo a come, nell’altra isola (di San Pietro-Carloforte) utilizzano le opportunità che vanno a crearsi. È appena il caso di ricordare che lì, per due anni consecutivi, sono riusciti ad utilizzare il finanziamento regionale che durante l’autunno-inverno ha abbattuto il costo del biglietto per i non residenti. Tanto che l’Amministrazione Comunale di La Maddalena, per un motivo o per l’altro, non è riuscita a fare, tanto che ha dovuto tristemente restituire i finanziamenti del 2017 e quelli del 2018, alle casse regionali.

Pubblicato da il 5 Giugno 2019. Archiviato in Attualità,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.