,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena. Per il Nautico Marzano ringrazia, ma occorre stare in guardia

La Maddalena. Per il Nautico Marzano ringrazia, ma occorre stare in guardia.

“La temuta soppressione dell’autonomia del Nautico ‘Millelire’ è stata infine scongiurata”. Lo scrive, giustamente soddisfatto, Giovanni Marzano, dirigente scolastico dell’Istituto professionale di La Maddalena. La Regione Sardegna, con delibera di Giunta del 1° marzo scorso, definendo le autonomie scolastiche per l’anno 2011/12 ha riconosciuto e salvaguardato quella della scuola isolana di via La Fornace. Tale importante risultato è dovuto, scrive Marzano, alle prese di posizione del Consiglio di Istituto, “che fermamente ha deliberato per il mantenimento dell’autonomia ed ha rilanciato la sua offerta chiedendo che si istituisca un convitto anche con l’apporto di privati imprenditori le cui potenzialità sono già presenti nell’Isola”. È dovuto, prosegue il preside, “all’ordine del giorno del Comune di La Maddalena, votato all’unanimità, che ha propugnato ugualmente la necessità di mantenere l’autonomia e il solo punto di erogazione di un tecnico nautico. Ulteriore conforto è stato costituito dalla richiesta di riqualificazione e potenziamento delle strutture esistenti, oltre la realizzazione di strumenti e servizi adeguati che rispondano alle esigenze formative della popolazione scolastica presente sul territorio e all’ipotesi di inserimento nella programmazione della Provincia di una Accademia del Mare”. Il risultato del mantenimento dell’autonomia del Nautico, scrive ancora Marzano, è dovuto alla Provincia Olbia Tempio “che ha recepito ‘in toto’ le richieste della base facendole proprie, inserendole nella esaustiva relazione inviata in Regione, sostenendola non solo nei numeri attuali ma anche con quelli in prospettiva pur se con uno sguardo rivolto alla proposta di una sezione staccata in Olbia e della qual cosa si avrà tutto il tempo di parlare e di valutare scientemente”. Ora, conclude il prof. Marzano, “si attendono le comunicazioni sull’organico scolastico nella speranza che ciò che si è ottenuto a livello regionale non sia mortificato dal MIUR”.

(Mercoledì 16 marzo 2011)

Pubblicato da il 16 Marzo 2011. Archiviato in Brevi 1. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0. Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.