,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena: Pillole di Storia 5. Ben 4 aerei da guerra giacciono nel fondo del mare tra Caprera e la Costa Smeralda

La Maddalena: Pillole di Storia 5. Ben 4 aerei da guerra giacciono nel fondo del mare tra Caprera e la Costa Smeralda.

La recente notizia pubblicata da Maddalena Tv sul ritrovamento da parte di Cristina Freghieri, scrittrice, ricercatrice, sub professionista, supportata dal web tv locale, di un esamotore Messerschmitt 323 Gigant, aereo tedesco abbattuto nelle acque dell’Arcipelago di La Maddalena poco dopo mezzogiorno del 26 luglio 1943, conferma il contenuto di una lettera, indirizzata all’allora sindaco Giuseppe Deligia – pubblicata il 19 gennaio 1992 da Gian Carlo Tusceri su La Nuova Sardegna – nella quale si attestava che in fondo al mare, tra Caprera e la Costa Smeralda, ci fossero almeno 4 relitti d’aereo abbattuti nel corso della Seconda Guerra Mondiale. Ad inviare la missiva al sindaco fu Salvatore Pilisio, classe 1915, di Portoscuso, il quale nel 1943 prestava servizio nella Batteria di Forte Cappellini. “Di fronte a Punta Rossa di Caprera e nei pressi di delle batterie Battistoni e Punta Rossa, a circa un chilometro dalla batteria Cappellini ci sono nel fondo del mare due fortezze volanti quadrimotori italiani, abbattuti dagli inglesi, mentre a poche centinaia di metri dalla riva, che coincide con la linea di mezzeria tra Cappellini e Battistoni, ci sono altri due bombardieri nemici abbattuti dai caccia italiani”. Così ricordava Pilisio. Claudio Ronchi

Pubblicato da il 15 Marzo 2012. Archiviato in Storia. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.